Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

planetaria kitchenaid

Per un compleanno, una festa o per la colazione, una torta fatta in casa mette sempre d’accordo tutti. Per stupire famiglia e amici, scopri come preparare la pasta frolla con la planetaria grazie alla nostra ricetta base. Puoi iniziare con una deliziosa crostata alla marmellata e poi provare una delle varianti alternative: dopo aver imparato, sfornare dolci sarà un piacere per te e per le persone che ami.

Come fare la pasta frolla con la planetaria

Per realizzare una crostata, ti basterà preparare la pasta frolla con la planetaria. Bastano pochi minuti per ottenere un impasto perfetto, a prova di pasticceri alle prime armi.

Ingredienti

  • 500 grammi di farina 00
  • 6 tuorli
  • 250 grammi di burro appena tolto dal frigo
  • 150 grammi di zucchero a velo
  • 1 bustina di vanillina o 1 baccello di vaniglia
  • 1 limone non trattato
  • 1 presa di sale

Procedimento

Monta la frusta piatta sulla planetaria e versa nella ciotola la farina setacciata, lo zucchero a velo, la vanillina o la vaniglia e il sale. Inizia a miscelare a bassa velocità e intanto aggiungi la buccia grattugiata finemente del limone, usando solo la parte gialla (la parte bianca ha un sapore amaro). Dopo qualche istante aggiungi anche il burro freddo tagliato a cubetti e i tuorli, uno alla volta. Non buttare gli albumi: puoi montarli a neve e realizzare delle meringhe.

Lascia lavorare la planetaria per qualche minuto, fino a quando l’impasto non sarà sodo e lucido, poi spegni e toglilo dalla ciotola. Compattalo per un paio di minuti sul piano di lavoro infarinato e avvolgilo nella pellicola: a questo punto deve riposare per un’oretta circa in frigo. Trascorso il tempo necessario, stendi l’impasto della pasta frolla in modo uniforme per realizzare la ricetta che preferisci.

Se vuoi fare una crostata di marmellata, appoggia la tortiera sulla sfoglia e ritaglia un cerchio perfetto. Tieni da parte i bordi scartati per modellare le decorazioni e il bordo. Una volta posata la frolla sul fondo della tortiera, bucherellala con la forchetta, versa la marmellata a decora a piacere. Normalmente la cottura consigliata è a 165° C in forno statico per 45 minuti o comunque fino a completa doratura.

Consigli per usare correttamente la planetaria

La planetaria è ormai diventata un oggetto del desiderio di molti chef professionisti e amatoriali. C’è una ragione per cui è spesso presente nelle liste nozze: è un investimento geniale, che potrebbe davvero cambiare la tua vita in cucina. Una volta comprata o ricevuta in dono, non lasciarla sul top della cucina!

Ad esempio, potresti subito metterti alla prova facendo la pasta frolla con la planetaria. Per aiutarti a rompere il ghiaccio (anzi, le uova!), abbiamo alcuni semplici consigli per utilizzarla nel migliore dei modi.

  • Cerca di usarla il più possibile fin dai primi giorni, innanzitutto per verificare che funzioni tutto perfettamente e in secondo luogo per inserirla da subito nella tua routine quotidiana in cucina.
  • Quando non la usi, proteggi la tua planetaria con una copertura apposita, così non prenderà la polvere.
  • Considera l’acquisto di altri accessori extra, oltre a quelli normalmente presenti nella scatola, ovvero le fruste, il gancio per impastare e il paraschizzi. Per le torte, ad esempio, aggiungi una pratica bilancia digitale, che ti aiuterà a dosare esattamente gli ingredienti.
  • Non fissarti solo su una ricetta, ma sperimenta metodologie diverse. Nel caso della pasta frolla, a seconda della variante proposta cambia anche il procedimento da seguire per la planetaria. Con il passare del tempo conoscerai meglio l’elettrodomestico e potrai affidarti al tuo istinto e alle conoscenze acquisite.

Alternative alla pasta frolla tradizionale

Ogni pasticcere ha una sua ricetta segreta per la pasta frolla con la planetaria, ma esistono anche altre versioni alternative da provare: ecco le tre più amate.

Pasta frolla montata

Se vuoi preparare un dolce più morbido e burroso, ti basta cambiare leggermente il procedimento. Inizia lavorando nella planetaria solo il burro e lo zucchero, per creare un composto spumoso e montato. Procedi con le uova e aggiungi la farina solo alla fine.

Pasta frolla sabbiata

Questa variante si chiama così perché ha una consistenza molto più croccante e farinosa. Per ottenerla ti basta sostituire lo zucchero a velo con quello semolato. Inoltre, durante la preparazione parti miscelando subito la farina e il burro, in modo che si formi una sorta di “sabbiolina”.

Pasta frolla al cacao

Segui la ricetta base per la pasta frolla con la planetaria e insieme alla farina aggiungi anche 50 grammi di cacao amaro. Potrai così sfornare biscotti oppure una deliziosa crostata con crema alla ricotta. Ti consigliamo di aggiungere una farcitura chiara, a contrasto, per aggiungere un piacevole tocco estetico alla torta.

Il nostro consiglio: oltre alla classica crostata con decorazione a losanghe, ci sono tantissimi altri tipi di decorazioni con cui cimentarti. Da quelle più semplici, fatte con stampini a forma di stella, cuore o animali, a quelle più elaborate con motivi artistici, floreali e optical, c’è tutto un mondo di creatività da scoprire.

Pronto a metterti alla prova? Se vuoi scoprire tutte le potenzialità della planetaria, in questo articolo trovi tanti utili consigli per sfruttarla al meglio: Planetaria e accessori KitchenAid: guida alla scelta.

A questo punto non ti resta che iscriverti (gratis) al Westwing Club e approfittare delle nostre offerte esclusive con sconti fino a -70%!