Come lavare i cuscini

Lavare e igienizzare i cuscini dovrebbe essere una pratica da seguire in modo abituale. Il cuscino nel tempo può divenire un accumulo di polvere, impurità e batteri che potrebbero danneggiare la salute e il riposo. Pensa solo che trascorriamo ben otto ore su quel cuscino e che la polvere si deposita ogni giorno: lavarlo e disinfettarlo nel modo corretto è necessario per le vie respiratorie ma anche per la pelle del viso che entra sempre a contatto. Il lavaggio dei cuscini è davvero molto semplice e richiede pochissimi passaggi e accortezze: ecco una breve guida pratica.

Consigli per lavare i cuscini nel modo giusto

Lavare periodicamente i cuscini è meno complicato e noioso di quanto tu possa pensare. Ti basterà seguire dei semplici accorgimenti e metterli in pratica ogni volta: vedrai diventerà una sana routine di cui non potrai fare a meno. Così come lavi frequentemente la biancheria del letto, anche il lavaggio dei cuscini dovrebbe essere un’operazione abituale.

Per prima cosa controlla l’etichetta sul tuo cuscino e vedi quali sono le istruzioni di lavaggio consigliate dal produttore. Ogni tipologia di cuscino, che sia in piuma d’oca, sintetico o lattice, ha un lavaggio specifico. Puoi lavarli a mano o in lavatrice, con detergenti igienizzanti e sbiancanti o con soluzioni naturali come aceto e bicarbonato. Per il lavaggio a mano, usa saponi delicati o scaglie di sapone di Marsiglia e risciacqua bene eliminando qualsiasi traccia di sapone residua.

Se vuoi una pulizia ancora più profonda, bicarbonato e aceto insieme sono una soluzione infallibile: mescola mezza tazza di bicarbonato con mezza tazza di aceto e lascia agire questa soluzione sui tuoi cuscini.

Entriamo nel dettaglio, vedendo come lavare ciascun tipo di cuscino in maniera ottimale.

Cuscini in piuma d’oca

Il cuscino in piuma d’oca è molto delicato: segui queste istruzioni per non sbagliare. Immergilo in una bacinella di acqua fredda, aggiungi del sale grosso e del limone per igienizzarlo e risciacqua abbondantemente. Puoi lavare il tuo cuscino in piuma d’oca anche in lavatrice, purché sia con un ciclo delicato.

Lascialo asciugare all’aria aperta e ogni tanto ridistribuisci le piume al suo interno massaggiandolo con le mani. Più il tuo cuscino prenderà aria, più le sue piume all’interno riprenderanno volume.

Cuscini sintetici

Il cuscino sintetico è davvero facilissimo da lavare: mettilo in lavatrice con centrifuga leggera e programma per capi delicati con temperatura non superiore ai 40°C. Puoi utilizzare l’aceto aggiungendolo alla vaschetta della lavatrice per un’igiene ancora più profonda.

Per un lavaggio ottimale, non inserire più di 2 cuscini alla volta nello stesso lavaggio: in questo modo eviterai che perdano troppo la forma o che la centrifuga non li strizzi bene. Se la tua lavatrice non ha una centrifuga delicata, puoi tirarli fuori a fine lavaggio ancora bagnati, arrotolarli con degli asciugamani e strizzare via l’acqua riportandoli alla loro forma originaria. L’asciugatura deve avvenire sempre all’aria aperta.

Cuscini in lattice

I cuscini in lattice non vanno assolutamente lavati in lavatrice, perché il movimento troppo energico della centrifuga può distruggere la schiuma in lattice. Puoi immergerlo in acqua e aceto, anziché nel sale che potrebbe corroderlo, e lasciarlo all’aria aperta ad asciugare. Se vuoi lavarlo con un detergente, opta per un sapone delicato da applicare sul cuscino, tamponandolo con un panno umido.

Come asciugare i cuscini

Anche la fase di asciugatura è molto importante e richiede un minimo di pazienza, dal momento che può richiedere anche due o tre giorni interi. Quale è il modo migliore per asciugare i tuoi cuscini?

Posizionali all’aria aperta, al sole, in posizione orizzontale, perché in verticale l’acqua spingerebbe verso il basso deformandolo. Per una perfetta asciugatura, ricordati di girarli ogni 3 ore così da avere ben asciutti entrambi i lati. Lascia che l’asciugatura avvenga in modo naturale e non accingerti ad asciugarli vicino a fonti di calore o con il phon.

I cuscini in lattice vanno posizionali all’aria aperta, ma evitando l’esposizione diretta ai raggi del sole.

Imbottiture per cuscini:

Ogni quanto lavare i cuscini?

Ognuno sceglie personalmente quanto e quando lavare i propri cuscini: per alcuni è sufficiente una sola volta l’anno, mentre altri addirittura li lavano mensilmente. È buona abitudine lavarli ad ogni cambio di stagione, in contemporanea con le grandi pulizie della camera da letto che coinvolgono anche il materasso.

Ogni volta che cambi la biancheria del letto e metti a lavare federe e copricuscini lascia i tuoi cuscini all’aperto a prendere un po’ d’aria. Un ultimo consiglio: cambia i tuoi cuscini almeno ogni due anni.

Ricorda che le sane abitudini una volta acquisite non si dimenticano mai: fanne tesoro.

Parure letto:

Cerchi altri consigli per la pulizia della casa? Leggi le nostre guide a tema “Ordine e pulizia“, troverai tutto ciò di cui hai bisogno.

banner guide e consigli