Abbinamento colori pareti

Scegliere il giusto abbinamento dei colori delle pareti non è un dettaglio da trascurare, o che devi risolvere per forza puntando sui neutri, come bianco, grigio o beige. È un momento importante (e divertente!) della progettazione della tua abitazione e deve essere accompagnato dallo studio di tanti aspetti, a partire dal tuo gusto personale fino alle funzioni della camera, le sue dimensioni e luminosità. Nei prossimi paragrafi trovi alcune indicazioni utili e qualche spunto creativo.

Come scegliere i colori per le pareti?

Non esiste un colore giusto per ogni ambiente, o l’abbinamento perfetto per ogni casa. Però ci sono regole e suggerimenti di architetti e designer che ti aiutano a trovare combinazioni gradevoli e funzionali alle tue esigenze e al tuo stile di vita.

Cosa devi considerare prima di scegliere i colori da abbinare per le pareti di casa?

  1. Il tuo gusto e il mood che vuoi dare alla tua abitazione;
  2. gli arredi che hai già a disposizione e quelli che hai in mente di acquistare;
  3. la luminosità dell’ambiente;
  4. la grandezza, l’altezza e la profondità degli spazi.

Abbinamento con i pavimenti

Non sottovalutare l’atmosfera che puoi creare abbinando con cura i colori delle pareti a quello del pavimento. Il pavimento, da solo, arreda moltissimo un interno, per questo è importante scegliere quello giusto per te. Nella scelta dei colori, parti proprio da questa domanda: quale sarà lo stile della tua casa? Rustico? Moderno? Nordico? Minimalista? Ognuno richiede materiali e colori diversi, anche per i pavimenti, che siano in gres, parquet, laminato, opachi, lucidi, scuri o chiari.

In linea generale puoi seguire queste indicazioni:

  • se vuoi dare movimento alla stanza, scegli per la parete un colore analogo a quello del pavimento, dalle sfumature simili: in questo modo, la ravvivi senza esagerare. Ad esempio, un parquet color miele verrà enfatizzato da colori caldi e complementari;
  • Se, invece, vuoi osare con abbinamenti audaci, scegli un colore a contrasto: il tono del pavimento deve corrispondere all’opposto, nella ruota dei colori, di quello che scegli per le pareti. Ad esempio, un parquet in rovere (quindi con sottotono giallo) si abbina bene a un grigio-blu per le pareti.

Abbinamento con i mobili

Creare un contrasto tra i colori delle pareti e dei mobili rende subito l’ambiente più interessante. Ogni stile porta con sé colori e materiali di riferimento: grigi, legni grezzi e neri sono adatti a un look industriale; marmi, bianchi e tortora sono perfetti per il classico contemporaneo.

Con pareti scure, allora, puoi creare uno stile dark e abbinare arredi industriali e neri, oppure, per ingentilire l’ambiente, abbinare, all’opposto, le pareti scure a materiali chiari, legni, texture e venature per gli arredi. Con pareti chiare puoi creare il contrasto con mobili della stessa tonalità ma più scure: rosa chiaro per le pareti e rosa più intenso negli arredi, azzurri e blu, verde chiaro e verde bosco.

Suggerimenti:

Suggerimenti utili

Scegliere i colori delle pareti sulla base dei mobili e del pavimento è solo il primo passo per capire quali tonalità si abbiano meglio. Ecco 3 suggerimenti utili per trovare quelli giusti per la tua casa!

  1. Contrasti

    Una casa deve essere viva ed esprimere la personalità di chi la abita. I colori sono importanti proprio per dare movimento all’ambiente: se non studi una palette ad hoc e ti affidi al monocolore o al bianco totale, rischi di appiattirlo e farlo diventare freddo e monotono. Quando progetti i colori degli interni, allora, non dimenticare di bilanciare i toni. Un colore acceso viene smorzato da una tinta neutra come il bianco, il grigio o il nero: i colori neutri, infatti, ne modificano la sfumatura e lo alleggeriscono.

  2. Colori caldi e freddi

    Le tonalità fredde sono quelle che richiamano la calma, la natura, la freschezza, la concentrazione. Puoi abbinare questo tipo di colori in una palette monocromatica, di blu o verdi, o policromatica, di verde-giallo o verde e blu. Sceglili per la zona notte e tutti quegli ambienti di casa dedicati al riposo, allo studio o al lavoro. Le tonalità calde si trovano nella parte opposta del cerchio cromatico rispetto a quelle fredde. Richiamano il sole e l’estate, e sono principalmente il rosso, il giallo e l’arancione. Ti consigliamo di usarle in ambienti dove ti serve una sferzata di energia: la zona giorno, la cucina, ma anche il bagno. Alcune palette abbinano tonalità calde e fredde, creando uno shock cromatico. Se ti piace l’idea di abbinare colori caldi e freddi, attenua un po’ il contrasto con una tinta neutra di transizione, come il grigio, che può riequilibrare l’atmosfera della stanza.

  3. Parete di accento

    Una buona idea, se ti piacciono i colori forti e accesi, ma non vuoi dipingere tutte e quattro le pareti, è quella di sceglierne solo una, e in particolare quella in cui vuoi mettere in risalto un elemento della stanza: può essere il piano cucina, il divano, o un quadro in zona giorno. L’occhio verrà così attratto in quel punto specifico, interrompendo la monotonia di un colore sempre uguale, e ti permette di regalare una nuova personalità all’ambiente senza costose ristrutturazioni.

Altri consigli sui colori per le pareti? Leggi la nostra “Guida alle pareti colorate“, procurati rullo e mazzetta Pantone e dai nuova vita alla tua casa!