Colori primaverili

La primavera porta con sé una ventata di freschezza e tanta voglia di novità. Un’energia creativa che contagia anche la casa: coperte pesanti e cromie compatte lasciano spazio a colori e tessuti più leggeri, con dettagli che sembrano quasi celebrare la natura in rigoglio. Con la bella stagione arrivano anche i colori primaverili: rosa, lilla e celeste creano accenti cromatici delicati, bilanciati dal bianco e da tonalità neutre dall’aspetto naturale. Per rinnovare un po’ la casa puoi armarti di pennello e ridipingere una parete: o, più semplicemente, comprare un accessorio. Ecco una carrellata di nuance perfette per un restyling primaverile.

Toni naturali

Con l’arrivo della bella stagione la casa si riveste di tinte pastello che ricordano la grazia dei fiori imperlati di rugiada. La base, però, spetta sempre ai colori neutri, imbattibili per creare un look morbido e armonioso. Con queste tonalità è difficile sbagliare.

Marrone e tortora

Mobili in legno grezzo, cestini intrecciati in vimini color nocciola, tessili in lino e cotone sui toni del tortora … le variazioni del marrone si sposano a materiali naturali che ricreano l’atmosfera di una casa di campagna circondata da prati in fiore. Per assaporare questo mood basta qualche decorazione, come una piccola collezione di vasi in terracotta allineati su una mensola.

Bianco avorio e grigio chiaro

Tra i colori primaverili irrinunciabili c’è il bianco, anche in versione crema e avorio. Puoi mixarlo ad altre nuance chiare, come il sabbia o il grigio tenue, accostando tessili, mobili decapati e accessori dal look autentico. Un tappeto in juta color corda si sposa perfettamente a tutte le sfumature indicate.

Tonalità pastello

La primavera è il momento giusto per amoreggiare con le tinte pastello: puoi approfittarne per cambiare le federe dei cuscini, ridipingere una parete o rinnovare le decorazioni.

Lilla

Che si tratti di una sfumatura chiarissima che rasenta il bianco, o di una nuance di viola più carica, il lilla è sempre irresistibile. È una tonalità che si fa notare: per rifarti gli occhi basta una tovaglia nuova, un set di lenzuola o, perché no, dei vasi in vetro dipinti con le tue mani, dove inserire tulipani e altri bulbi colorati. In alternativa puoi sbizzarrirti con pesca, albicocca e rosa cipria.

Verde menta

Il verde è sicuramente tra i colori primaverili per eccellenza, e tra le sue sfumature più versatili c’è il verde menta, fresco e facile da abbinare. È ideale per le ambientazioni in stile nordico, così come per le case moderne e per le stanze dal look romantico. Le opzioni sono tante per valorizzare questa tonalità discreta, ma inconfondibile: un servizio di stoviglie colorate, una coppia di lampade, una libreria variopinta o un tavolino in metallo con sedie coordinate, da sistemare in terrazza per gustare la colazione all’aria aperta. Una tonalità simile, ma più accesa, è il verde primavera, sfumatura di verde turchese che in versione chiara ricorda l’azzurro.

Celeste e avio

A proposito di azzurro: anch’esso è un colore perfetto per arredare la casa in stile primaverile, un po’ in tutte le versioni. Si va dal celeste pastello alle tonalità più accese, come appunto il turchese. A noi piace molto anche l’azzurro avio, elegante e poco impegnativo in fatto di abbinamenti. Splendido in combinazione con colori neutri come il bianco e il marrone, è azzeccato per il rivestimento del divano o per ridipingere le pareti: basterà ammirarle per cominciare a sognare le vacanze in riva al mare.

Colori accesi

La palette primaverile si arricchisce di tonalità intense ed esuberanti, dall’energia vibrante: perfette per vivacizzare le stanze con accessori che, inevitabilmente, si fanno notare. Per un effetto assicurato puoi provare queste nuance.

Giallo limone

Tonalità pastose come l’ocra e il terra di Siena cedono la scena a tonalità leggere, acide e “succose”: il giallo limone, così come il color chartreuse – a metà fra il giallo e il verde – e il lime. Se preferisci una tonalità più calda puoi optare per il giallo mango.

Blu elettrico

Hai presente il colore del fiordaliso o dei muscari, piccole bulbose che, coi loro campanelli colorati, segnano l’arrivo della primavera? La tentazione di coglierli è quasi inevitabile (e più che lecita per chi si è ricordato di piantarli in giardino). Esibiti in piccoli cestini o in vasetti di metallo o ceramica, fanno un figurone insieme a narcisi e giacinti color glicine. In assenza di un giardino – o di un fioraio di fiducia – puoi consolarti con accessori blu elettrico e blu neon. In alternativa puoi concederti qualche dettaglio color fucsia, come un pouf vivace con cui arredare un soggiorno in stile pop.

Non c’è limite all’immaginazione in fatto di colori: l’importante è abbinare bene le tonalità, per creare una tavolozza armoniosa e ben coordinata. Segui i nostri consigli per diventare un esperto in fatto di abbinamento colori e decorare le stanze con stile!

Suggerimenti: