rinnovare casa in affitto

Se abiti in una casa in affitto, vivi in un ambiente che è stato creato e arredato da un’altra persona, forse con mobili e accessori non particolarmente curati e personalizzati, e per cui hai vincoli alle modifiche strutturali. Non per questo, però, devi rinunciare ad aggiungere il tuo tocco e rendere la casa accogliente e fare in modo che rispecchi la tua personalità. Leggi la nostra guida con 12 suggerimenti facili ed economici per rinnovare una casa in affitto.

Le pareti: decorazioni e colori

Se non puoi toccare i mobili e gli arredi, aggiungi un tocco di personalità con le decorazioni e i colori per ravvivare le pareti.

  • Ridipingi le pareti: il bianco è un grande classico, ma se con il tempo si è annerito e devi comunque ridipingere, scegli un colore diverso per rinfrescarle. Se non vuoi complicarti le cose per quando dovrai lasciare casa, scegli un colore neutro e chiaro, avorio o tortora, grigio o sabbia;
  • Se non puoi intervenire sul colore delle pareti, vestile! Sbizzarrisciti con i quadri, o crea una parete dei ricordi con le fotografie della tua famiglia, appendi opere d’arte, stampe e illustrazioni. Se vuoi dare un tocco pop e moderno, scegli una divertente e colorata scritta fatta con luci al neon;
  • Compra degli specchi: soprattutto se l’ambiente non è particolarmente grande e luminoso, specchi e superfici riflettenti ti aiutano a farlo sembrare più grande e spazioso. Uno specchio con la cornice antica si abbina allo stile classico, una parete con tanti specchi di forme diverse diventa un elemento d’arredo adatto a uno stile moderno o industriale.

Tessili e complementi di arredo

A seconda del contratto d’affitto che hai firmato, puoi intervenire in modo più o meno importante cambiando i mobili e modificando gli spazi. Vediamo insieme come rinnovare una casa in affitto con tessili e complementi d’arredo.

  • Tessuti: ti stupirà quanto un ambiente anonimo acquisti personalità solo scegliendo tessili dai colori e le fantasie vivaci. Scegli nuove tende, cuscini per il divano, un copridivano, plaid e coperte, ma anche biancheria per il letto, i cuscini delle sedute della cucina, un morbido tappeto per il soggiorno;
  • Un mobile nuovo: con un solo elemento puoi creare un piccolo spazio nuovo e personale, anche in un angolo della casa. Qualche idea? Un cassettone di recupero da ridipingere preso in un mercatino dell’antiquariato; un tavolino per il salotto, una comoda poltrona, un tavolinetto e una lampada da terra per l’angolo lettura. O, ancora, una scrivania per creare una zona per l’ufficio in casa, o delle sedie nuove per la zona giorno per rinnovare la tavola da pranzo;
  • Prova a dividere gli ambienti. Se il padrone di casa è d’accordo, puoi intervenire sugli spazi senza fare grandi opere di ristrutturazione. Se gli accordi te lo permettono, puoi separare un open space con una parete in cartongesso, una parete in vetro, oppure anche solo con una tenda o una libreria.

Suggerimenti:

Rinnovare una casa in affitto con le piante

Siamo particolarmente amanti del verde e delle piante, che secondo noi puoi usare per rinnovare gli ambienti, soprattutto in una casa in affitto dove non puoi ristrutturare del tutto come piace a te.

  • Arreda il terrazzo: se hai la fortuna di aver preso in affitto una casa con un terrazzo, puoi dedicarti a creare un angolo verde. Se è abbastanza grande, acquista anche sedie e tavolo da esterno, piccoli alberi da frutto, o crea una parete verticale su cui far crescere una pianta rampicante e fiorita. Queste sono idee facili da realizzare e, soprattutto, da portare via quando cambierai casa;
  • Crea l’angolo delle piante in casa: il verde rinnova e porta anche benefici in termini di benessere. Se già i fiori in vaso cambiano l’aspetto di una ambiente, esistono piante da interno di tutti i tipi e per tutti i pollici, adatte alla cucina, al bagno, o alle zone con poca luce;
  • Un orto sul balcone: anche se non hai un giardino o un grande spazio, puoi ricreare un piccolo orto anche su un terrazzo o un balcone. Scegli un punto ben esposto al sole e preparalo seguendo la nostra guida all’orto in casa;

Illuminazione

Non dovremmo mai trascurare l’illuminazione, che ha la capacità di arredare proprio come un mobile o un complemento d’arredo. Anche in una casa in affitto puoi intervenire sulle luci con piccoli accorgimenti. Vedrai che risultato!

  • Cambia le lampadine: se hai ricevuto in eredità lampadari e lampade con lampadine vecchie, è meglio comprarne di nuove, non solo per una questione di consumi, ma anche perché il colore delle luci e la loro intensità può modificare davvero la percezione dell’ambiente;
  • Acquista delle piantane e crea dei punti luce: le luci d’arredo che si integrano con l’ambiente e le luci intermedie che sottolineano un elemento in particolare sono importanti tanto quanto le luci per l’illuminazione generale. Se mancano, l’ambiente risulta piatto e monotono: intervieni inserendo punti luci di questo tipo;
  • Cambia i lampadari da soffitto e le applique da muro: se non ti piacciono quelli scelti dal proprietario, puoi smontarli, metterli da parte e rimetterli quando finirà il contratto, e cambiarli con nuove lampade che rispecchiano di più il tuo stile.

Idee per l’illuminazione:

Abbiamo creato una sezione dedicata alle idee per ristrutturare casa, dove troverai consigli per tutti i budget, le necessità e i gusti. Non ti resta che sfogliare le nostre guide e iniziare a creare la casa perfetta per te!

banner arredamento