cucina quadrata

La cucina è il luogo dove estetica e funzionalità devono andare a braccetto, ed è importante studiare la disposizione di arredi ed elettrodomestici non solo in base alla metratura, ma anche alla forma dell’ambiente. Se in casa tua la cucina è quadrata e non sai come sfruttare lo spazio, non ti preoccupare: ti suggeriamo noi come farlo nella nostra guida per arredare una cucina quadrata.

Arredare una cucina quadrata: sfrutta gli spazi

Quando progetti l’arredamento di una casa devi sempre tenere in considerazione gli spazi che hai a disposizione, e la forma delle diverse stanze. Quando si tratta della cucina, poi, è ancora più importante, perché è lo spazio della casa in cui, oltre all’estetica, devi pensare a praticità e funzionalità. Qui hanno la priorità gli elettrodomestici, soprattutto in una cucina dalla forma quadrata, e devi riuscire a ricreare uno spazio dotato di tutti gli strumenti necessari e che ti permetta allo stesso tempo di muoverti con facilità, soprattutto se i metri quadrati a disposizione non sono molti.
Sappi che la struttura base di una cucina lineare misura circa 3 metri di lunghezza, ma se hai più spazio a disposizione puoi scegliere un modello ad angolo in cui puoi crearti uno spazio di lavoro più ampio, arricchendolo di sportelli, mensole e ripiani che coprano più spazio possibile.

Mobili per una cucina quadrata

Se hai una cucina quadrata non molto grande, la parola d’ordine è risparmiare spazio, sfruttando al meglio tutti gli angoli della stanza: è fondamentale avere a disposizione ripiani comodi in cui puoi lavorare e cucinare con comodità, e per ottenerli puoi collocare il lavello in posizione angolare.

Quando lo spazio scarseggia, il consiglio è sempre sfruttare tutta l’altezza della cucina, cosa che ti permette di contenere elettrodomestici e strumenti che altrimenti non troverebbero posto. Il suggerimento è quello di riservare gli spazi in alto agli utensili che usi meno di frequente, e assicurati di avere sempre a disposizione uno sgabello pieghevole, per raggiungere i ripiani più alti.

Se, invece, hai a disposizione molto spazio, puoi usare anche solo dei mobili bassi, fatti su misura, che ti permettono di sfruttare gli angoli morti e creare spazi di lavoro in più per riporre elettrodomestici e strumenti.

Una cucina quadrata può essere resa comoda e funzionale con un’isola o, se lo spazio è più limitato, una penisola, anche pieghevole e a scomparsa: la forma della stanza si sposa perfettamente con questo tipo di struttura. Un’isola collocata al centro non è solo un dettaglio di stile, è soprattutto funzionale e multiuso, e puoi integrarci anche gli elettrodomestici, come forno o lavello. L’isola diventa un tavolino dove pranzare o cenare o da usare ripiano di lavoro, o, ancora, per collocare i fornelli: sopra dovrai prevedere una cappa aspirante a sospensione. Abbina l’isola a sgabelli pieghevoli che puoi riporre quando non usi, per sfruttare ancora meglio lo spazio.

Cucina quadrata: colori e materiali

Soprattutto se la cucina non ha grandi dimensioni, le combinazioni tra colori, materiali e rivestimenti, pareti e finiture ti aiutano a darle respiro. Grazie a giochi di abbinamenti puoi dare alla tua piccola cucina quadrata un aspetto spazioso e farla sembrare più grande di quello che è in realtà. Due consigli per partire nella scelta dei colori adatti:

  1. Scegli al massimo due o tre colori in palette (ad esempio di colori neutri), e se vuoi darle un aspetto più vivace, un quarto colore più acceso solo per un tocco più brillante;
  2. Valuta la luminosità naturale dello spazio, che puoi ottimizzare con l’uso sapiente dei colori. Se non è molto luminosa, scegli colori chiari. Se, al contrario, gode di buona luminosità, puoi giocare con colori più scuri.

Il bianco e i colori chiari

Il colore che ti aiuta di più a espandere visivamente una cucina quadrata è sicuramente il bianco, che esalta la luce e amplifica gli spazi. Ti piace il total white? Puoi giocare con diverse tonalità nella palette dei bianchi, creando continuità e movimento. Usando diverse sfumature di questa tinta, dal bianco brillante ai bianchi più caldi e sporcati leggermente di giallo, puoi giocare con i contrasti tra pareti e mobili.

Per non appiattire l’ambiente, abbinali sempre a un leggero contrasto con il legno dei mobili, che scalda l’ambiente e smorza i toni del bianco. Ti piace il parquet ma non vuoi usarlo in questo ambiente in cui rischia di sporcarsi e rovinarsi? Scegli un gres effetto legno in tonalità rovere.

Colori neutri e non solo

Se non sei amante del bianco ma vuoi ugualmente dare un effetto arioso a una cucina quadrata, usa una palette di colori neutri, ad esempio di grigi (dall’antracite al tortora all’argento), che aiutano a far sembrare lo spazio più grande. Crea dei contrasti sottili tra le diverse sfumature di grigio per ingannare l’occhio, senza creare stacchi troppo netti, che renderebbero lo spazio ancora più angusto e piccolo.

Infine, se non vuoi limitarti ai colori neutri per arredare la tua cucina quadrata, puoi staccare con un tocco di colore acceso solo per alcuni dettagli: un elettrodomestico, le ante dei pensili, le sedie, o gli sgabelli, intorno al tavolo o all’isola centrale. I colori più adatti? Rosso, giallo limone, ma anche blu navy o verde bosco.

Vuoi leggere altre idee e suggerimenti per rinnovare questo ambiente della casa? Leggi la nostra sezione interamente dedicata alla “Cucina“: troverai spunti per tutti i gusti e gli stili.

banner arredamento