Soggiorno open space

Oggi spesso preferiamo avere cucina e soggiorno in un unico ambiente. L’open space si sposa bene con le abitazioni moderne, e diventa indispensabile per chi vive in un appartamento piccolo e non ha molto spazio a disposizione. Stai progettando o ristrutturando casa e vorresti creare una zona giorno con la cucina a vista? Leggi i nostri consigli su come arredare un soggiorno open space!

Vantaggi di un open space

Se un tempo le famiglie vivevano in case molto grandi e ogni stanza era divisa a seconda delle funzioni, oggi queste divisioni sono superate. Ma quali sono i vantaggi di avere un open space? Oltre allo stile, che sposa quello di abitazioni più moderne, ce ne sono altri di tipo funzionale da non trascurare:

  • Avere un unico ambiente aperto significa che sarà più arioso e più luminoso.
  • Un open space ha il vantaggio di essere più comodo, perché hai tutto a portata di mano.
  • Ti dà la percezione di un ambiente più grande: avere meno muri significa avere più spazio.
  • Favorisce l’interazione tra chi deve cucinare e gli ospiti in salone.
  • Un open space significa anche realizzare una cucina più grande al posto di un piccolo cucinotto, e potersi permettere un grande tavolo nella zona soggiorno.

Consigli per progettare un soggiorno open space

  1. Definisci lo stile

    Un open space è uno spazio funzionale che però corre il rischio di sembrare disordinato e confuso. Per questo, in fase di progettazione, dovrai valutare lo stile di cucina e soggiorno nel loro insieme. Per esempio, una cucina troppo moderna potrebbe non essere adatta a un salotto antico. Allo stesso tempo, non scegliere mobili identici per i due ambienti, perché il risultato sarebbe freddo e noioso.

  2. Scegli i colori

    Dovendo creare armonia tra soggiorno e cucina, dovrai di conseguenza trovare anche una palette per le pareti, i pavimenti e i mobili. Punta a due colori su cui costruire il resto: la scelta più semplice è quella dei colori neutri, che sono un’ottima base su cui poi personalizzare con arredi e decorazioni.

  3. L’ordine è fondamentale

    Se è tutto aperto e a vista, lo sarà anche il disordine. I tuoi alleati nella progettazione di un soggiorno open space saranno i mobili contenitori e i vani a scomparsa. Pensa a una soluzione per nascondere i cavi, scegli elettrodomestici da incasso e compra delle armadiature per nascondere il più possibile gli oggetti che non vale la pena esporre.

5 modi per separare soggiorno e cucina

Ora veniamo al punto più importante quando arredi un open space: come dividere la zona cucina dalla zona soggiorno senza comprometterne gli spazi? Ecco qualche suggerimento.

1. Materiali e colori a contrasto

Dividi con pavimenti diversi o dipingi le pareti con colori a contrasto. Anche i materiali possono esserti utili per dividere a livello visivo gli ambienti: piastrelle per la cucina e parquet per il soggiorno, ma anche pareti di mattoni a vista o cemento grezzo (se ti piace lo stile industriale) per uno dei due ambienti.

2. Pareti scorrevoli o di vetro

La soluzione più comoda e semplice, che con poca spesa ti permette di dividere nel tuo open space la cucina dalla zona giorno. La parete scorrevole ha il vantaggio di poter essere chiusa e riaperta al bisogno: è ottima quando cucini e non vuoi disturbare con odori e rumori il resto della famiglia, che magari lavora o studia in soggiorno.
Un’altra soluzione particolarmente alla moda è quella della pareti vetrate, adatte soprattutto a un open space moderno. Le pareti di vetro permetteranno di dividere la cucina dal soggiorno in maniera elegante e senza mettere una barriera tra uno spazio e l’altro. Questa soluzione è inoltre ideale per gli spazi piccoli, che ne guadagneranno in luminosità e respiro.

3. Un pezzo di arredo

Una libreria aperta o mobili contenitori sono molto più comodi di una parete. Prima di tutto, perché fanno filtrare la luce, e poi perché possono essere spostate facilmente se nel tempo le tue esigenze cambiano. Anche il divano può servire a dividere gli spazi, ma deve essere bello anche il retro!

4. Un bancone o un’isola

Questa soluzione ti permette di sfruttare per la cucina anche lo spazio al centro della stanza, e di aumentare il piano di lavoro per cucinare. Favorisce le chiacchierate con gli ospiti ed è adatto sia a un arredamento molto moderno che a uno vintage o industriale.

5. Elementi architettonici

Puoi giocare con l’uso di travi, colonne, un muretto o altri elementi architettonici a vista per scandire lo spazio, oppure progetta un controsoffitto che abbassi il soffitto solo in una pare dell’open space e aiuti a staccarla dal resto.

Se vuoi leggere altri consigli su come arredare il tuo soggiorno, che sia grande, piccolo, classico, moderno, ti basta sfogliare le guide della sezione “Soggiorno”!