Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Come mettere le posate a tavola

Per una cena formale o per i pasti di tutti i giorni scegliere la corretta mise en place è più semplice di quanto tu possa immaginare. Una volta comprese alcune nozioni di base, ad esempio come mettere le posate a tavola, l’arte di apparecchiare è un gioco da ragazzi. Mostra ai tuoi ospiti e alle persone che ami quanto ci tieni a loro: non sottovalutare il lato estetico degli attimi passati insieme tra buon cibo e chiacchiere! Per aiutarti in questa non così ardua missione abbiamo stilato l’elenco definitivo delle regole stabilite dal galateo. Dalla forchettina al cucchiaio da brodo, non avrai più nessun dubbio, persino per chi è mancino!

Qual è la posizione corretta delle posate

Le posate hanno un posto specifico a tavola, che tu stia usando solo un paio di pezzi o l’insieme completo con forchetta da insalata, coltello da burro, cucchiaio da minestra, cucchiaino, forchettina da dolce e altro ancora. La più semplice delle impostazioni prevede solo una forchetta e un coltello, ma spesso anche in questo caso si hanno dubbi. Da dove partire?

A sinistra del piatto

Iniziamo dalla sinistra del piatto, dove vanno disposte verticalmente tutte le tipologie di forchette, fatta eccezione per la forchettina da ostriche e lumache, che tanto ci ricorda una celebre scena di “Pretty Woman”. Ogni posata deve essere in linea con il bordo inferiore del piatto e con l’impugnatura delle altre.

A destra del piatto

Alla destra del piatto deve esserci per prima cosa il coltello con la lama rivolta verso l’interno. Procedendo verso l’esterno, accanto ci sarà il coltello del pesce, nel caso in cui il pranzo o la cena lo prevedano, poi il cucchiaio da minestra ed eventualmente la già citata forchettina per ostriche e lumache. Se anche l’antipasto prevede un coltello, andrà messo per ultimo. Tutti, ovviamente, devono essere perfettamente allineati e in posizione verticale.

Sopra il piatto

Appena sopra il piatto non vanno i bicchieri, come si tende spesso a fare, ma le posate per dolce, frutta e formaggi in posizione orizzontale. La forchettina va disposta con l’impugnatura a sinistra, mentre il cucchiaino nel verso opposto.

C’è anche un piattino del pane a sinistra? In questo caso non dimenticare il coltellino da burro, da posare proprio sopra il piattino e di traverso, con l’impugnatura verso l’ospite.

E i mancini?

La “normale” disposizione indicata dal galateo a tavola è piuttosto intuitiva, perché segue l’impugnatura naturale di chi è destrorso. Nel caso di un mancino, tuttavia, bisognerà apparecchiare al contrario rispetto alle regole precedentemente elencate.

Suggerimenti

In che ordine utilizzare le posate

Ora che sai come mettere le posate a tavola, avrai anche intuito che per usarle correttamente basta seguire la logica. Parti sempre dall’esterno e procedi verso l’interno: per gli antipasti devono essere utilizzati la forchetta e il coltello più lontani dal piatto, mentre il cucchiaio all’estrema destra è per zuppe e consommé proposte a inizio cena.

Il consiglio in più: quando le posate non vengono cambiate tra una portata all’altra, come nel caso di pranzi e cene informali con amici e in famiglia, lasciale con la punta appoggiata nel piatto che hai di fronte.

Una posata per ogni piatto

Se si tratta di un’occasione molto formale, con ospiti importanti o persone con cui non sei in confidenza, è buona norma abbinare una posata (o una coppia di posate) per ogni piatto, da rimuovere poi insieme. L’ordine delle portate potrebbe poi crearti dei dubbi: cosa fare in caso di gazpacho servito come antipasto?

Nel dubbio, ricordati che si parte sempre dalla posata più esterna e che in questo caso forse non ti servirà un coltello da antipasto. E non preoccuparti se non hai tutti i formati disponibili di posate, anche perché sono davvero moltissimi e in alcuni casi è difficile distinguere uno dall’altro. Ad esempio, le forchette da insalata vanno bene anche come forchette da dessert.

Suggerimenti

Come mettere le posate per la colazione

Chi ha detto che per il primo pasto della giornata non è necessario seguire le buone maniere? Se ti piace portare sempre un tocco di eleganza in tavola, persino per la colazione, prendi spunto da alcuni semplici consigli per apparecchiare.

  • Per la classica colazione dolce all’italiana, ogni persona dovrebbe avere una forchettina, un coltello da burro, un cucchiaio per consumare i cereali e un cucchiaino per mescolare la bevanda calda.
  • Come sempre, la forchetta va a sinistra e tutto il resto a destra. L’unica eccezione è per il cucchiaino, che deve essere disposto accanto alla tazza, sul suo piattino.
  • Se si tratta di un brunch della domenica, ovvero di una combinazione di colazione e pranzo, aggiungi una forchetta di dimensioni standard e un coltello normale.

Quando non si usano le posate?

Oltre a sapere come mettere le posate a tavola, è consigliato ricordare i piatti e gli alimenti per cui non vanno usate. Ad esempio, i piccoli frutti come le fragole, l’uva e le ciliegie possono essere mangiati con le mani, ma anche piccoli antipasti come fette di salame, pizzette, salatini, scaglie di formaggio e finger food (in fondo lo dice la parola stessa!).

Come si decora la tavola? Nella categoria “Decorazioni per la tavola” trovi tante ispirazioni per ogni occasione!

banner decorazioni