24.11.2020 Consegne regolari su tutto il territorio nazionale.

Kakebo

Quando pensiamo al Giappone, immaginiamo subito una nazione dove ogni cosa è perfettamente organizzata e funzionale. Non stupisce quindi che oggi siano di gran moda molti metodi giapponesi creati per pianificare meglio la nostra vita: a proposito, hai mai sentito parlare del Kakebo? È una tecnica utilissima per monitorare le tue finanze e aiutarti ad arrivare a fine mese “senza sorprese”. Scopri chi l’ha inventato, come funziona e perché è così amato in tutto il mondo.

Cos’è il Kakebo

Viviamo in un’epoca in cui praticamente tutto può essere pagato online, dalla spesa quotidiana alle bollette di casa. In più, la possibilità di programmare i pagamenti in automatico rende la vita ancora più semplice. Queste nuove abitudini rischiano però di allontanarci dal mondo vero e farci perdere il contatto con la realtà, soprattutto dal punto di vista economico. Se hai difficoltà a gestire le tue finanze, rispettare un budget o raggiungere obiettivi di risparmio, quel distacco può rivelarsi particolarmente problematico.

Il Kakebo è un metodo “old style” che ti aiuta a rispettare il tuo budget mensile e raggiungere i tuoi obiettivi di risparmio. Questa tecnica pare sia stata elaborata da Hani Makoto, la prima giornalista donna in Giappone, che nel 1908 pubblicò alcuni articoli in cui incoraggiava le sue lettrici a essere più indipendenti. Per raggiungere l’agognata parità con gli uomini, si adoperò per insegnare alle donne una strategia utile per gestire le spese in casa e mettere da parte i risparmi per le loro famiglie.

Quali sono i principi di base

Il Kakebo (o Kakeibo, come talvolta viene chiamato), ruota intorno a quattro domande chiave:

  1. Quanti soldi hai a disposizione?
  2. Quanto vuoi risparmiare?
  3. Quanti soldi stai spendendo?
  4. Come puoi migliorare la gestione delle spese?

Osservando da vicino cosa stai facendo con il tuo denaro e ponendoti ulteriori domande approfondite sul tuo stile di vita potrai poi cambiare le tue abitudini finanziarie e raggiungere i tuoi obiettivi. Seguendo questa tecnica, che in poche parole consiste nel registrare a mano tutte le tue spese, puoi arrivare a risparmiare circa il 35%. Non male, vero?

Come funziona il Kakebo

Ora che conosci la teoria del Kakebo, passa alla pratica! Puoi acquistare una delle agende già preimpostate per questo metodo oppure utilizzare un semplice quaderno e una cara e vecchia penna. Segui passo per passo i consigli e preparati a una piccola rivoluzione in casa.

Pianifica

All’inizio del mese annota tutte le spese fisse, come il mutuo, l’affitto e le diverse bollette) e le entrate fisse: la differenza ti mostrerà quanti soldi hai a disposizione per il resto del mese.

Decidi quanto vuoi risparmiare

Rifletti sulla somma che vuoi mettere da parte per quel mese. Dovresti fare tutto il possibile per non toccarla mai durante le tue spese settimanali.

Registra le spese

Durante il mese annota scrupolosamente tutte le uscite, suddividendole in diverse categorie:

  • Sopravvivenza: cibo, farmacia, trasporti, bambini;
  • Optional: bar, ristoranti, shopping, sigarette;
  • Cultura: libri, musica, spettacoli, film, riviste;
  • Extra: regali, riparazioni, mobili.

Fissa gli obiettivi e le promesse

Stabilisci gli obiettivi del mese, come ad esempio iniziare a risparmiare per le vacanze estive o per l’arredamento della casa, e le promesse, come smettere di fumare e fare la spesa in un supermercato più conveniente.

Fai il bilancio

Alla fine del mese fai la somma di tutte le diverse spese e verifica se hai rispettato il budget iniziale. Il punto non è rattristarti o punirti per errori e obiettivi mancati; la riflessione serve piuttosto per sentirti più consapevole di come vengono spesi i tuoi soldi. Registra quindi i tuoi nuovi pensieri, poi inizia a pianificare per il mese successivo con un nuovo spirito.

Perché è un metodo efficace

Sedersi e mettere nero su bianco tutte le spese quotidiane può sembrare una seccatura, ma ti aiuta ad avere una situazione chiara e immediata. Se sai di voler risparmiare 150 euro al mese per organizzare un weekend fuori porta con la persona che ami, vederlo scritto ogni giorno sulla tua agenda Kakebo ti permetterà di frenare sulle spese inutili. Ci penserai due volte (o anche più) prima di spendere parte del tuo budget per qualcosa di cui non hai bisogno o che non desideri davvero.

Ci sono molti programmi per computer, modelli Excel e app per telefoni cellulari pensati per gestire le finanze di casa. Tuttavia, c’è un vantaggio innegabile nello scrivere gli importi a mano: ti darà un’idea più tangibile di come stai gestendo i tuoi soldi. Un’ottima alternativa al metodo Kakebo può essere il Bullet Journal: anche in questo caso la pianificazione parte da un quaderno, su cui annotare punto per punto tutti i tuoi obiettivi.

Vuoi sapere un segreto per inserire stabilmente questa buona abitudine nella tua vita di tutti i giorni? Usa taccuini e articoli di cancelleria piacevoli, che ti faranno venire voglia di scrivere non solo le spese, ma anche i tuoi pensieri.

Suggerimenti:

Vuoi scoprire altre idee creative interessanti? Nella nostra sezione “Fai-da-te” puoi trovare tante guide e consigli da cui prendere spunti!

banner guide e consigli