Come eliminare le formiche dalle piante

Le formiche saranno anche l’emblema della laboriosità, ma di certo non sono il compagno migliore per le piante. Infatti la presenza dei piccoli animaletti nell’orto, nel frutteto oppure nei vasi dentro casa o sul balcone è sintomo di infestazione parassitaria. Allora, come eliminare le formiche delle piante? Certo, in commercio i pesticidi offrono una soluzione rapida, ma gli elementi chimici che li compongono potrebbero incidere negativamente sulle nostre amate piante (in fondo si tratta di veleno!) e sulla genuinità dei loro frutti. Per fortuna esistono anche alcune soluzioni naturali ugualmente efficaci. Quali sono? Nelle prossime righe troverai alcuni rimedi naturali tanto semplici quanto risolutivi per liberarsi una volta per tutte dal problema formiche.

5 rimedi casalinghi contro le formiche sulle piante

Come eliminare le formiche dalle piante? Ecco qui una carrellata di soluzioni bio al 100% realizzabili con poco sforzo e con semplici ingredienti di uso quotidiano. Non resta che scoprirle!

1. Acqua e sapone

Uno dei rimedi più semplice per scacciare le formiche è creare una soluzione con acqua e sapone di marsiglia. Dopo averla preparata va spruzzata direttamente sulla zona infestata dalle formiche: moriranno all’istante. Inoltre con questo preparato è possibile rimuovere anche la melata lasciata sulle piante.

C’è solo un unico neo: l’applicazione di acqua e sapone non risolve il problema in maniera definitiva, in quanto le formiche potranno ritornare nel medesimo punto. Inoltre è importante spruzzarla solo sullo stelo e sulle parti della pianta infestate evitando di bagnare i fiori ed i frutti.

Sapone di marsiglia

2. Boro

Per i piccoli insetti, il boro è un elemento tossico che di conseguenza svolgerà una funzione repellente. Ma dove trovarlo? È più facile a farsi che a dirsi. L’acido borico è la base del comune borotalco. Quindi basterà spargerne un po’ intorno alla pianta per evitare che si le formiche si avvicinino.

Il boro non è presente solo nel borotalco, ma anche nella borace, che una volta veniva commercializzata col nome di borace veneziana. Fu addirittura Marco Polo ad introdurla di ritorno dai suoi viaggi in Oriente. Basta discioglierla in acqua ed applicarla su alcuni cartoncini da piantare qua e là nel terreno: è sicuro che le fastidiose formiche non si avvicineranno alle piante.

3. Cannella e chicchi di caffè

I piccoli animaletti laboriosi hanno un olfatto particolarmente sviluppato. Quindi come eliminare le formiche dalle piante? Stordendoli con sapori forti. Uno dei rimedi più semplici e cospargere il terreno intorno alle coltivazioni o nei vasi di cannella o di caffè. Le formiche alla prima nota speziata faranno dietrofront e cambieranno direzione!

4. Acqua

Questo rimedio potremmo dire che prende ispirazione direttamente dal Medioevo. All’epoca i castelli si difendevano con i fossati, e allora perché non difendere anche le nostre piante con la stessa strategia? Ti sarà sufficiente scavare dei piccoli canali intorno al perimetro della pianta. Dopodiché dovrai riempirli d’acqua. Le formiche nonostante siano delle temibili arrampicatrici, non sono in grado di nuotare!

5. Insetticida naturale

Una potentissima arma contro le formiche realizzata con elementi raccolti direttamente in natura. Cosa conterrà questa “pozione magica”? Per creare questo intruglio salvifico sarà necessario raccogliere delle foglie di ortiche (ovviamente con dei guanti!)  e metterle in pentola con dell’acqua. Aggiungere un cucchiaio di peperoncino piccante in polvere e far scaldare il preparato per circa 15 minuti.

Infine filtrerai il tutto e lo travaserai in uno spruzzino. Ed ecco qui un’arma micidiale contro le formiche! Potrai spruzzarlo anche vicino alle porte e alle finestre per evitare che entrino in casa.

Eliminare le formiche con il peperoncino

Insetticidi ed esche per le formiche

Nella riflessione su come eliminare le formiche dalle piante si possono valutare anche gli insetticidi chimici, anche se non è la scelta migliore in ottica di ecosostenibilità. Ne esistono di diverse tipologie in commercio. Si parte dalle esche che vanno posizionate lungo il percorso delle formiche, per poi passare alla polvere che potrai utilizzare per creare una barriera intorno al perimetro delle piante.

Ci sono altri insetticida come spray e schiume che invece vanno applicati direttamente sulle parti infestate della piante. Ricorda sempre che sono elementi chimici e nocivi ed una volta assorbiti dalle piante si potranno trovare tracce nei frutti.

Danni alle piante causati dalle formiche

Non tutti lo sanno, ma le formiche sono portatrici di parassiti, tra cui gli afidi e le cocciniglia. Questi attaccano le piante nutrendosi della loro linfa e producendo la melata, un liquido zuccherino che viene lasciato poi colare sulle specie infette. Le formiche sono particolarmente ghiotte di questa sostanza. In pratica formiche e parassiti vivono in simbiosi.

Inoltre le formiche, soprattutto se il formicaio è situato in prossimità della pianta, attaccano le radici erodendole e compromettendone in maniera definitiva la crescita.

Se tutto ciò che hai letto fin qui è stato di tuo interesse potrai approfondire tanti altri aspetti del mondo vegetale curiosando nella categoria “Piante da interno”. Tanti nuovi utili consigli ti stanno già aspettando!

banner guide e consigli