Francesca Mapelli

Spazi ampi e luminosi per una casa raffinata d’ispirazione parisienne tra stile glam e rétro. Francesca Mapelli, Media & Communication Expert nel settore Fashion & Luxury, ci racconta la sua casa, connubio tra antico e moderno: dettagli originali di fine Ottocento e arredamento dal gusto sobrio ed elegante.

La casa ideale

“La prima volta che sono entrata nella mia casa è stato amore a prima vista: esattamente ciò che avevo in mente da un punto di vista di divisione degli spazi ed altezza dei soffitti. Ho fatto subito i lavori di ristrutturazione, mantenendo il più possibile i dettagli originali, ma è stato un work in progress. Ho avuto più tempo per capire come completarla solo in questo anno di interruzione dei miei viaggi.”

“La mia idea di casa ideale prevede una cucina separata dalla zona giorno. Per non rinunciare a questa esigenza ho pensato di costruire un mobile su misura, che fosse perfettamente integrato con la casa e si potesse aprire e chiudere all’occorrenza. In questo modo, i miei ospiti hanno la vista solo sulla zona giorno.”

Mobile su misura con boiserie per cucina a scomparsa

“Sono nata e cresciuta a Monza, una città con tanto verde. Sono stata abituata a passare tanto tempo in giardino o al parco. Da quando mi sono trasferita a Milano ne sento un po’ la mancanza e così ho pensato di ricrearla con piante che non hanno bisogno di troppe cure, fiori secchi come l’eucalipto e i fiori freschi che ricevo sempre con piacere o che compro durante il weekend.”

Un angolo per il relax

“Nella mia prossima casa, sogno di avere un bar a tutti gli effetti. In questa, ho deciso di ricrearlo in piccolo con il carrellino in ottone: mi è sembrato perfetto.”

“Le mie zone preferite sono la sala con cucina in boiserie e la mia zona notte con il bagno dotato di vasca per i momenti relax. Per quanto riguarda possibili cambiamenti, a volte penso che vorrei rinnovare la disposizione del salotto mettendo due divani e trasformare lo studio in una stanza TV.”

I dettagli fanno la differenza

“Nella zona living c’è un fratino del Settecento e una cassettiera di metà Ottocento che ho ereditato dalla mia famiglia. I mobili sono in armonia con il resto della casa: nello specifico ci sono dettagli del tavolo che riprendono perfettamente gli stucchi agli angoli dei soffitti.”

Passione editoria

“L’idea di utilizzare libri e riviste come componenti di arredo nasce inizialmente dall’esigenza di avere dei punti di appoggio, quando ancora non avevo scelto i comodini, e dalla mia passione per l’editoria che poi è anche il mio lavoro.”

Deco evocativo

“Il tennis è una passione che ho ereditato da mio papà, lui era un grande giocatore. Io ho ripreso a giocare dopo il lockdown e ho pensato di portare a Milano alcune delle sue racchette; ma, essendo troppo pesanti per poterle utilizzare io stessa, ho deciso di trasformarle in un complemento d’arredo.”

Il personal corner

I must have per riprodurre l’angolo personale di Francesca Mapelli:

  1. Cassettiera in legno di mogano dal sapore vintage
  2. Specchio da parete barocco dai dettagli ricercati
  3. Pouf moderno e glam nei toni soft

Ti è piaciuto scoprire la casa di Francesca Mapelli? Allora non puoi perderti le nostre “Storie di case”: lasciati ispirare da tante idee per l’interior design!

Copia lo stile di Francesca Mapelli:

banner lifestyle