Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

pulire piastrelle bagno

Piccole o grandi, bianche o colorate: qualunque sia il colore e la forma, pulire le piastrelle del bagno regolarmente permette di mantenerle sempre belle e come nuove. Non è di certo l’attività preferita da svolgere in casa, soprattutto quando si rimane fuori tutto il giorno e si ha poco tempo da dedicare alle pulizie. Per ottimizzare i tempi, segui i nostri consigli e scopri i piccoli trucchi del mestiere! Prova i rimedi naturali, usando alcuni semplici ingredienti che sicuramente hai già in dispensa, e non dimenticare di prestare maggiore attenzione alle fughe e alle piastrelle della doccia.

Consigli per pulire le piastrelle del bagno

La prima regola per avere una zona bagno sempre in ordine e pulita è semplice: mai rimandare a domani (o alle pulizie di primavera!) quello che potresti fare oggi. Meglio rimuovere subito le goccioline di acqua, i residui di sapone o altri prodotti per evitare di dover perdere ore e ore per eliminare incrostazioni ostinate. Ecco alcuni consigli utili per pulire le piastrelle del bagno perfettamente e in modo rapido.

  • Subito dopo il bagno o la doccia, ricordati sempre di sciacquare le piastrelle con un getto di acqua pulita e poi di passare con un panno in microfibra, per evitare che il calcare contenuto nelle particelle di acqua si depositi e lasci un antiestetico alone opaco.
  • Cerca di evitare detergenti aggressivi, che nel tempo potrebbero rovinare le superfici. Meglio strofinare per qualche minuto con intensità, usando una spugna apposita e dei prodotti naturali.
  • Presta attenzione al materiale di cui sono fatte le tue piastrelle: il gres, attualmente il più usato, è molto resistente, mentre le pietre naturali, le resine e il cotto necessitano di prodotti ad hoc.
  • Indossa sempre i guanti, per proteggere la pelle delle mani.
  • Se il tuo bagno è nuovo, sulle piastrelle potrebbero essere rimasti dei grumi di silicone: per rimuoverli, togli delicatamente l’eccesso con un taglierino, poi versa dell’alcol denaturato e strofina bene.
  • Per igienizzare le piastrelle più velocemente, potresti considerare l’acquisto di un apposito elettrodomestico per la pulizia a vapore, ideale anche per il resto della casa.
  • Non dimenticare di arieggiare sempre il bagno dopo la pulizia, perché il ristagno di umidità è il nemico numero uno delle piastrelle e può causare la muffa, pericolosa per la nostra salute. Può infatti causare allergie, asma e infezioni.

Rimedi naturali

Per pulire le piastrelle del pavimento nel pieno rispetto dell’ambiente prova a sostituire i classici detergenti da supermercato con una soluzione naturale e preparata in casa. Versa due bicchieri di aceto di vino bianco o alcune scaglie di sapone di Marsiglia in un secchio pieno di acqua calda e passa lo straccio normalmente. Un’altra alternativa ecologica è rappresentata dalla parte interna della buccia di arancia, che puoi usare proprio come se fosse una spugna.

Per lo sporco più profondo, prendi un contenitore spray vuoto e prepara la tua miscela green. Riempi fino a due terzi del flacone con acqua calda, aggiungi un cucchiaio di bicarbonato, qualche goccio di olio essenziale nel profumo che preferisci (fiori d’arancio, tea tree, lavanda,…) e riempi il resto con aceto di vino bianco. Agita bene e spruzza sulla superficie: lascia agire per qualche minuto e poi passa con una spugnetta o un panno asciutto.

Infine, c’è un altro ingrediente segreto per pulire il bagno: il limone. Grazie alla sua acidità, rimuove le incrostazioni e igienizza, lasciando un buon profumo fresco. Non usarlo però su superfici delicate come il marmo, che potrebbero rovinarsi.

Come pulire le fughe delle piastrelle

Quando decidi di pulire le piastrelle del bagno, la parte più noiosa è sicuramente rappresentata dalle fughe: è proprio lì che si accumulano sporco e calcare. Se trascurate, nel corso del tempo diventano scure e fanno apparire più trascurati il pavimento o le pareti. Per farle tornare immacolate, ti basta usare uno spazzolino da denti e strofinare bene una pasta densa preparata in casa con bicarbonato e acqua ossigenata. Rimuovi poi con acqua pulita e procedi alla normale pulizia.

Pulire le piastrelle della doccia

Mentre per il pavimento la detersione è più semplice e rapida, grazie alla tua soluzione preparata in casa, da passare con uno straccio e lo spazzolone, per la doccia serve più attenzione. Come già ti abbiamo spiegato, qui tende a formarsi la muffa, dannosa per l’aspetto estetico, ma soprattutto per la tua salute. Prima di tutto, ricordati sempre di risciacquare le superfici con acqua pulita, subito dopo aver fatto la doccia, e aprire la finestra.

Questi due semplici gesti ti eviteranno di dover dedicare molto più lavoro “di gomito” e preserveranno la bellezza del tuo bagno. Per pulire le piastrelle più a fondo, una volta a settimana, procedi con la soluzione spray a base di acqua calda, bicarbonato e olio essenziale oppure semplicemente con acqua e aceto.

Le pulizie di casa non sono certo uno spasso, ma con qualche piccolo accorgimento puoi semplificarti la vita e mantenere tutto pulito e in ordine!

Vuoi rendere il tuo bagno sempre più bello? Iscriviti a Westwing e scopri la nostra selezione!

banner guide e consigli