Blu avio

Ci sono colori che sanno creare un mood moIto riconoscibile: discreto e, al tempo stesso, molto caratteristico. Fra questi c’è il blu avio, un colore dal tocco “atmosferico” che ricorda un cielo ammaliante, ma un po’ scontroso, quasi indeciso fra l’inverno e la primavera. Una nuance elegante, perfetta per arredare la casa in stile contemporaneo, sottolineando il contrasto tra materiali diversi: dal legno chiaro alla ceramica, dal vetro alle resine. Scopriamo come usarlo in casa e quali sono le combinazioni più indovinate.

Come si ottiene il blu avio

Il blu avio si ottiene miscelando – nell’ordine – blu, verde e rosso in diverse percentuali. Questa tonalità si presenta come una sorta di azzurro spento tendente al grigio: è un blu poco vivace, dall’aspetto sobrio e pacato. Immagina il colore del mare in una giornata limpida, ma poco luminosa: questa semplice immagine può darti un’idea dell’effetto creato da questo colore. Come le altre sfumature di blu, è un colore antistress che infonde una sensazione di calma e benessere. Il nome del blu avio richiama il colore tipico delle divise dell’aviazione, ispirato al colore del cielo.

4 consigli per utilizzarlo in casa

Tutte le stanze della casa, senza eccezione, possono avvantaggiarsi del blu avio: ecco alcune delle opzioni più fascinose.

  1. Pareti

    Difficilmente il blu avio risulta eccessivo: è per sua natura un colore sobrio, specie nelle sfumature che ricordano più da vicino il grigio satinato. Proprio per questo, è un’opzione interessante per tinteggiare le pareti o il paraschizzi. In ogni caso, è meglio non improvvisare, per non rischiare di ottenere un effetto un po’ monotono. La combinazione con gli arredi in legno, in questo senso, è geniale perché consente di aggiungere calore alla stanza.
  2. Divani, sedie e poltrone

    Fra gli elementi che più valorizzano il blu avio ci sono poltrone, divani e sedie. Un arredo di questo tipo sa conquistare la scena senza inutili eccessi: è una scelta valida anche per l’acquisto di sedute componibili di grandi dimensioni, ambientate magari in un open space in stile industriale.
  3. Tessuti e tappeti

    Un discorso analogo si può fare per i tessili: un grande tappeto blu avio è un’aggiunta preziosa per donare colore alla camera o al soggiorno, senza creare uno stacco troppo netto con gli altri arredi. Dalle trapunte agli asciugamani, i tessili blu avio sanno adattarsi facilmente a qualsiasi situazione.
  4. Mobili o piastrelle per il bagno

    Nel selezionare i rivestimenti e gli accessori per il bagno, la scelta ricade spesso sul blu. Fra le varie alternative, il color avio è senza dubbio fra le più interessanti e meno scontate. Un pavimento blu avio, o una serie di piastrelle in tinta – posate, ad esempio, all’interno del box doccia – regala quel tocco di eleganza che non guasta mai. Puoi provare il blu avio anche in combinazione col grigio e col bianco opaco e sceglierlo per la finitura di mobili e ripiani.

Come abbinare il blu avio

Il segreto per godersi il blu avio? Abbinarlo bene: ecco alcune fra le nostre combinazioni preferite.

Grigio, nero e marrone

Il blu avio è perfetto protagonista di ambienti essenziali, basati su una palette stringata e tendenzialmente neutra. Fra le tonalità che gli rendono onore c’è il grigio chiaro, anche in combinazione col nero: se i primi due colori sono ideali per i rivestimenti e gli arredi principali, il nero opaco fa da contrappunto ideale, enfatizzando il contrasto cromatico con lampade, decorazioni e accessori black. Sempre convincente l’abbinamento col marrone, in tutte le sue versioni: dal tortora al cioccolato, senza dimenticare il legno naturale.

Giallo e arancio

Se vuoi aumentare il coefficiente di difficoltà – o cerchi un’alternativa ai colori neutri – puoi addentrarti nel territorio del giallo. Fra le tonalità consigliate, oltre al giallo senape, ci sono il color ambra e il papaya, sospesi fra il giallo e l’arancione. Se preferisci una tonalità più discreta puoi optare per il giallo scuro e spingerti fino all’ocra, anche in versione scura, tendente al marrone. In generale, meglio evitare le sfumature di giallo troppo squillanti: in questo modo, l’effetto finale sarà più ricercato, specie se adori le sedute e gli accessori vintage.

Rosa chiaro

Un’ottima alternativa al grigio chiaro è rappresentata dal rosa tenue. Rosa conchiglia, color cipria e rosa quarzo sono valide opzioni per creare un’ambientazione raffinata, giocata su contrasti discreti dal sottotono freddo. Il segreto è scegliere nuance molto chiare, dove il rosa e il grigio sembrano quasi confondersi: dalla cucina al living, l’eleganza è garantita. Per dare brio all’insieme – mantenendo l’attitudine chic – puoi aggiungere una collezione di accessori metallici, spaziando dal bronzo scuro al grigio satinato. In alternativa puoi optare per un grigio rosa scuro, perfettoper cuscini, tessili e altri oggetti decorativi.

Indipendentemente dalla sfumatura, il blu non tradisce mai: scopri tutte le “Tonalità di blu” più belle per rinnovare il look della tua casa!