Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

soggiorno con parete di colore blu e divano chiaro

Il blu è il colore del cielo e del mare. Trasmette un senso di calma e tranquillità e, anche per questo, è una delle scelte più popolari nel campo dell’interior design. Grazie alle sue molteplici sfumature si adatta perfettamente a ogni stile, da quello più moderno e minimalista a quello più glamour e chic, ma con quali colori è meglio combinarlo? E in quali zone della casa? In questo articolo parliamo del colore blu, dei suoi abbinamenti e di come utilizzarlo all’interno della tua casa per creare un ambiente accogliente e confortevole.

Calma, serenità, affidabilità: queste sono alcune delle sensazioni che trasmette il blu, un colore rassicurante e sicuro che, a ragione, da sempre rappresenta una delle scelte più diffuse per arredare casa.

Inoltre, si tratta di un colore particolarmente versatile, che si abbina facilmente a diverse tipologie di materiali e può essere utilizzato praticamente per ogni stile di arredamento. Ciò che conta è scegliere la tonalità giusta e, soprattutto, i colori giusti a cui abbinarlo nelle varie zone della casa. Se ti tenta l’idea di inserire il blu in casa tua ma non sai come fare, qui troverai delle indicazioni utili.

Il significato del colore blu

Il blu è un colore dalle mille sfaccettature, che comprende tonalità chiare e scure, che si differenziano a loro volta per un sottotono caldo o freddo. Ottanio, petrolio, oltremare, cobalto, elettrico, carta da zucchero, indaco…districarsi in questa matassa non è affatto semplice!

Prima di iniziare a chiedere quale tonalità sarebbe meglio utilizzare e con quali altri colori combinarla, vale la pena di soffermarsi un momento sul significato che viene attribuito al blu per capire in quali ambienti è consigliabile utilizzarlo.

Come abbiamo detto, il blu viene associato al mare e al cielo: è sinonimo di chiarezza, spazio e silenzio. Per questo motivo viene usato molto spesso nelle abitazioni delle vacanze: se hai una casa al mare, con il blu vai sul sicuro!

Inoltre, ha un effetto calmante e rilassante, che lo rende particolarmente adatto alla zona notte e al bagno. Ma il blu si presta particolarmente bene anche per lo studio e l’ufficio, perché favorisce la concentrazione, stimola la creatività e allontana lo stess e l’ansia.

I nostri 4 abbinamenti preferiti

Nell’arredamento il blu viene utilizzato quasi come un colore neutro. Anche se non è un bianco o un grigio, può essere combinato con quasi tutti i colori senza timore di sbagliare. Ogni combinazione, però, crea un effetto diverso, quindi bisogna scegliere con molta attenzione i colori giusti.

4 combinazioni da provare:

  1. Blu e giallo

    Cosa ti fa venire in mente? A noi ricorda il sole estivo, il cielo blu e il mare calmo in una giornata estiva. Questa combinazione di colori migliora l’umore e crea un’atmosfera vivace e accogliente. Azzurro chiaro e giallo limone portano leggerezza e positività, mentre il blu scuro affiancato al giallo senape crea un look più elegante e raffinato.

  2. Blu e bianco

    La combinazione classica dello stile marinaro. Materiali leggeri come il lino, il cotone o la seta accentuano magnificamente entrambi i colori e sottolineano il loro carattere arioso. Utilizzati con dei mobili in legno chiaro sono semplicemente perfetti! Inoltre, essendo entrambi colori freddi, permettono di giocare con un terzo colore per dare degli accenti più audaci.

  3. Blu e arancione

    L’arancione è il colore complementare del blu ed è particolarmente adatto per creare un abbinamento caldo e vivace. La combinazione di blu scuro o azzurro con le tonalità più calde come il mango o il corallo sono ideali per chi non ama passare inosservato. Se sei un amante dello stile eccentrico, questa è la coppia che fa per te!

  4. Blu e nero

    Dopo secoli di battaglie infinite, finalmente l’abbinamento blu-nero è stato sdoganato. Nell’arredamento sono perfetti per creare un ambiente elegante e ricercato, ma bisogna fare attenzione a non esagerare per evitare di rendere la stanza troppo pesante. Inserisci degli elementi luminosi, illumina la stanza in modo adeguato e utilizza complementi in toni chiari e neutri.

Ispirazioni visive:

Naturalmente, è possibile combinare tra loro anche diverse tonalità di blu, l’importante è creare un insieme armonioso. Crea dei contrasti combinando tonalità più chiare e tonalità più scure, e aggiungi un terzo colore neutro, come bianco, grigio o beige, per alleggerire l’effetto complessivo.

Colore blu: quali materiali utilizzare?

Quando si pensa ai colori da abbinare al blu, spesso si trascurano i materiali. Ogni materiale ha delle caratteristiche superficiali e cromatiche che vanno a influire sull’effetto finale, dunque bisogna tenerne conto.

Ecco i materiali che si adattano al meglio con il blu:

  • Velluto: un materiale lussuoso e raffinato che può essere ulteriormente enfatizzato nel suo effetto elegante dai toni del blu. Particolarmente popolari sono i mobili imbottiti come divani, poltrone e pouf.
  • Lino: il lino è un materiale naturale, fresco e leggero. Ricorda la stagione estiva portandoci in Grecia o in Costa Azzurra. Le tonalità di blu chiaro combinate con il bianco sono particolarmente adatte: scegli una poltrona e dei tessili azzurri e goditi la sensazione di una vacanza in casa tua!
  • Legno: sebbene il legno sia raramente di colore blu, la combinazione del blu con gli elementi in legno è molto comune. Il colore marrone dei diversi tipi di legno si sposa benissimo con diverse tonalità di blu, contrastando con il suo calore la freddezza del blu.
  • Metallo: per chi vuole osare, consigliamo di combinare il blu con metallo, oro e argento. Mentre il metallo e l’argento sono indicati per un look fresco e moderno, la combinazione di blu con oro è più lussuosa e raffinata.

Altre ispirazioni:

Se sei alla ricerca di altri consigli per arredare utilizzando i colori nel modo giusto, dai uno sguardo alla categoria “Colori e abbinamenti“, troverai tanti spunti utili da applicare in casa tua!

banner arredamento