Colori rilassanti per camere da letto

Se stai progettando di ridipingere la camera da letto, di sicuro sei alla ricerca di colori che aiutino il sonno e che non siano troppo stimolanti. Puoi scegliere senza problemi tra tutta la gamma dei cosiddetti colori freddi e dei neutri, ma se non sai da dove partire, ti aiutiamo noi a scegliere le combinazioni più adatte. Continua a leggere per scoprire quali sono secondo noi i migliori colori rilassanti per le camere da letto

Colori riposanti: quali sono? 

Parlando di colori, di sicuro hai delle preferenze e ritieni alcune sfumature più accattivanti di altre. Però, quando dobbiamo scegliere le tinte per dipingere le pareti, non è sufficiente pensare a quello che ci piace. Un colore steso su una superficie ampia, infatti, è molto più d’impatto rispetto al colore di un accessorio. Ecco perché, per scegliere dei colori rilassanti, devi affidarti alla psicologia dei colori, la disciplina che studia gli effetti del colore sulla nostra psiche.

Facendo una distinzione di partenza, possiamo dividere i colori in caldi e freddi oppure neutri. Quelli più rilassanti sono quelli che rientrano nelle ultime due categorie, in particolare i colori freddi: parliamo dei blu, degli azzurri, dei viola e dei verdi. Questi colori hanno un noto effetto calmante, favoriscono il riposo, invitano alla meditazione e aiutano la concentrazione. I colori freddi sono in generale i colori più rilassanti e quindi perfetti per le camere da letto. Aggiungere dei colori neutri ti può però aiutare a non creare un ambiente eccessivamente cupo, creando un contrasto piacevole pur mantenendo un’atmosfera rilassante: tra i neutri ci sono il bianco, il grigio, il beige, il tortora. 

I colori rilassanti perfetti per la camera da letto 

Quando pensi a come dovrebbe essere la tua camera da letto ideale, di sicuro ti vengono in mente gli aggettivi “rilassante”, “tranquilla”, “calma”. Per accompagnare il sonno e il relax, si possono creare molte combinazioni di colore tra pareti, mobili e accessori, che non devono essere per forza noiose o banali, ma devono creare un’armonia che può essere spezzata con tocchi più accesi per alcuni dettagli, senza perdere la sensazione di pace donata dai colori principali. 

I colori più rilassanti per le camere da letto sono quelli nella categoria dei toni freddi, che alleviano gli stati d’ansia: nella palette rilassante per la camera da letto puoi inserire, ad esempio, il blu notte e il celeste, l’indaco e il malva, il verde salvia e il verde mente, poi il bianco, il crema, il beige, il grigio chiaro, il tortora e il greige.

Suggerimenti:

5 abbinamenti da provare subito 

Rilassante non significa noioso! Se non vuoi creare un ambiente piatto e impersonale, prova subito uno dei nostri abbinamenti preferiti. 

Blu e grigio 

Classico e intramontabile, l’abbinamento blu e grigio non sfigura né in una camera da letto in stile classico, né in un moderno eclettico, né in uno stile scandinavo. Il blu è il colore rilassante per eccellenza, e abbinato al grigio è ormai di tendenza per la zona notte. Valutando la luminosità della stanza, puoi dipingere la parete dietro la testata del letto in blu notte e le altre in grigio chiaro, oppure, se hai una camera da letto con un’altezza importante, dipingere solo il soffitto in blu. Completa giocando anche con gli accessori e i tessili: tende e tessuti in varie gradazioni di blu e mobili grigi.

Color sabbia e rosa antico 

Per creare un mood romantico e vagamente retro, la combinazione tra il color sabbia chiaro e il rosa antico si sposa benissimo con mobili importanti, magari in legno massello. Il rosa antico è quasi assimilabile a un neutro, e insieme al color sabbia crea una combinazione di colori accogliente, confortevole, e di grande stile. Se vuoi usarli per una camera da letto moderna, opta per un color sabbia più scuro, e aggiungi dettagli dorati (lampade, accessori, trame nei tessuti). 

Terracotta e colori neutri 

Facciamo un’eccezione alle proposte di colori freddi con una combinazione altrettanto chic e rilassante, tra un colore caldo e dei colori neutri. Richiamando delle ambientazioni mediterranee, possiamo usare un arancione bruciato tendente al marrone, come il terracotta, e abbinarlo al bianco o al beige, i in generale con tutti i neutri con tono caldo. Provali anche a parete e non te ne pentirai. 

Verde e rosa

 Un’atmosfera vintage e dal fascino intramontabile: è quella di una camera da letto rosa e verde. Le sfumature più delicate di verde (come il verde salvia o il verde oliva) si abbinano ai rosa più chiari, creando uno schema colore molto delicato, raffinato e rilassante. Ma se vuoi combinare diverse gradazioni e temperature di colore, puoi usare come tonalità di base un rosa molto chiaro e optare per un verde più intenso e brillante (come lo smeraldo, o il verde bosco), dipingendo anche una parete intera oppure creando delle geometrie tra i due toni (ad esempio, delle righe).

Prugna e ottanio

L’ultimo abbinamento che ti proponiamo può sembrare eccessivo, ma risulta molto elegante e ben bilanciato, utilizzabile sia con arredi di lusso che con il modaiolo stile botanico. Prova a partire da un grigio come colore dominante, aggiungi poi dei mobili in legno naturale e degli accessori dorati. Dai infine all’ottanio e al color prugna il compito di rivestire la biancheria da letto e anche le tende (se la stanza è molto luminosa). Ti piace l’idea di creare una parete d’accento? Rivesti quella dietro la testata del letto con una carta da parati in questi due colori.

Ora che hai scelto i colori per le pareti della camera da letto, puoi continuare a trovare ispirazione per il resto della casa nella guida alle “Pareti colorate”.