bagno elegante

Spesso il bagno non riceve tutte le attenzioni che meriterebbe dal punto di vista del design: chi l’ha detto che solo il bagno degli ospiti deve essere impeccabile e raffinato? Lungi dall’essere la Cenerentola di casa, la stanza dedicata alla cura personale può trasformarsi in un’oasi rilassante, all’insegna dell’intimità, della privacy e del gusto delle cose belle. Quali sono le soluzioni più efficaci per rendere il bagno elegante e per “riscattarlo” da quell’aria un po’ spartana? Scoprilo nella nostra guida.

Come arredare un bagno elegante

Eleganza e semplicità vanno sempre d’accordo: per arredare un bagno elegante non è obbligatorio puntare sullo stile barocco, sulle finiture dorate o sui mosaici scintillanti. Ovviamente, tutte queste soluzioni risultano molto glamour se “dosate” con gusto: anche l’estrema pulizia delle linee, però, può essere chic.

A cominciare dagli arredi più “funzionali”: la scelta dei sanitari è spesso affrettata, legata a considerazioni di natura quasi esclusivamente pratica. In realtà, è molto importante anche dal punto di vista estetico. I sanitari sospesi e dalle forme arrotondate contribuiscono a dare un aspetto più raffinato alla sala da bagno, specie se richiamano la forma della vasca. Anche gli arredi in legno, sempre di tendenza, possono risultare molto raffinati. Ad esempio, puoi provare ad abbinare un top in legno massello a un lavabo d’appoggio dalla linea “filante”, per ricreare una cornice in stile spa.

I rivestimenti

Un bagno elegante si riconosce anche dalla scelta dei rivestimenti. Quest’ultima deve coniugare due aspetti: praticità – ovvero, durevolezza e facilità di manutenzione – e pregio estetico. I materiali devono essere di alta qualità per resistere all’umidità, ma serve anche un occhio allo stile.

Un’opzione interessante per combinare i due vantaggi è il gres porcellanato, materiale ceramico molto affidabile dal punto di vista della resistenza e delle performance. Ottima anche la resa estetica, con la possibilità di scegliere fra numerosi effetti materici: dalle piastrelle effetto pietra e cemento ai rivestimenti che simulano – in maniera molto credibile – le venature del legno. Puoi usare il gres per rivestire il pavimento, le pareti o per creare elementi decorativi.

Non sottovalutare, in alternativa, il potenziale della carte da parati: se vuoi trasformare il tuo bagno in un’oasi tropicale, ad esempio, ti basterà  applicare un rivestimento in vinile – appositamente trattato per resistere all’umidità – decorato con palme lussureggianti.

Che colori scegliere?

Abbiamo citato la carta da parati in versione Tropici: una scelta non scontata per un bagno elegante, dal tocco fresco ed esotico. In questo caso, la palette è incentrata sul verde smeraldo, accostato al turchese e ai dettagli dorati. Ovviamente, per decorare il bagno puoi puntare anche sulle tonalità neutre, sempre raffinate e molto versatili.

Una scelta azzeccata, in particolare, sono i grigi e le nuance beige, tortora e crema. Il grigio scuro, ad esempio, è perfetto per un bagno elegante dal look sobrio e moderno. Se hai optato per il pavimento effetto cemento, puoi abbinarlo a piastrelle chiare, arredi in legno e accessori ecru per “riscaldare” la stanza.

Una scelta vincente è anche il bagno effetto marmo, con rivestimenti bianco puro impreziositi da venature grigie e antracite. O viceversa: se ti piacciono i colori scuri come l’ardesia, ti consigliamo di concentrarti sul top e sui dettagli per non appesantire troppo l’ambiente.

Suggerimenti:

Attenzione ai dettagli

Non serve ridipingere le pareti o cambiare i rivestimenti per rendere il bagno elegante e per rinnovare il look della stanza. Non hai intenzione di introdurre cambiamenti drastici? Puoi limitarti a cambiare alcuni arredi selezionati, o intervenire sui dettagli e lavorare “di fino”.

Rubinetteria

La rubinetteria è un dettaglio spesso sottovalutato, ma non per questo secondario. Se vuoi renderla più ricercata puoi optare, ad esempio, per i rubinetti e per i miscelatori in bronzo lucidato o rame spazzolato. Che l’ispirazione sia vintage o moderna, l’importante è puntare su materiali di qualità e su un design lineare.

Tessili

Mai sottovalutare il potere delle tende: la scelta sbagliata, da questo punto di vista, può risultare deleteria anche in bagno. Se le tue sono datate – o peggio ancora, kitsch – ti consigliamo di rimediare subito. Dal punto di vista pratico, cerca di privilegiare i tessuti impermeabili e antimuffa (semplici o traforati che siano). Cerca di coordinare gli asciugamani – preferibilmente in puro lino antibatterico –, giocando sulle tinte neutre anche per la scelta di tappeti, cestini e accessori in tessuto.

Specchi e modanature

Un altro protagonista assoluto della stanza è lo specchio: se vuoi un bagno elegante, non accontentarti di un arredo qualunque. Uno specchio con modanature in legno, ad esempio, può essere la scelta giusta per completare la consolle lavabo. Ovviamente puoi optare anche per un look più essenziale, specie se vuoi inserire un doppio lavabo: in questo caso, fra le scelte più interessanti ci sono gli specchi dalle linee arrotondate e gli specchi con telaio in metallo dal design squadrato, rotondo e ad arco.

Nonostante sia un’area personale e magari utilizzata solo dai membri della famiglia, anche il bagno deve essere in linea con il tuo stile e quello della casa. Dai un’occhiata alla nostra sezione dedicata, che crea un ambiente che rispecchi i tuoi gusti!