letto rosso

Il cremisi è un tono di rosso vivace, brillante, con un fondo bluastro che lo raffredda lievemente e lo fa virare verso il ciliegia. Il nome ci fa venire in mente l’Alchermes, il liquore che prende la sua colorazione proprio dal colorante cremisi. Come tutti i rossi, può spaventare l’idea di usarlo per l’arredamento, ma ti assicuriamo che, se ben calibrato, diventerà un alleato insostituibile. Ecco la nostra guida per usare il colore cremisi in casa.

Cremisi: le origini di questo colore

Il nome cremisi deriva dal corpo essiccato (il chermes) delle cocciniglie che vivono su una particolare specie di quercia, la Quercus coccifera, da cui si ricava l’acido chermesico, una sostanza rossa colorante. È un pigmento molto antico, conosciuto già dagli Egizi. Oggi questa pratica è sostituita perlopiù dalla creazione di coloranti cremisi artificiali.

Il colorante rosso cremisi si utilizza anche in campo alimentare, e in particolare è conosciuto per essere il colorante usato nella produzione di Alchermes, un liquore utilizzato soprattutto per i dolci (è il liquore che dà la colorazione rosso rubino alla zuppa inglese).

Ti piace questa sfumatura di rosso, vorresti usarla in casa ma temi di esagerare e non sai come abbinarla? Oggi ti aiutiamo a usare il rosso cremisi nell’arredamento.

Idee creative per usare il color cremisi in casa

Il cremisi è un rosso acceso che ricorda le sfumature del tramonto e che infonde forza e positività, può dare carattere a ogni ambiente ma ha bisogno di un giusto contrasto, con tonalità che devono allo stesso tempo stemperarne la vivacità ma non limitare la sua forza.

Se vuoi dare un tocco di cremisi in cucina, puoi usarlo per dipingere una parete, se i tuoi mobili sono in colori neutri e luminosi. Oppure, puoi dipingere i pensili in questo colore e profilarle con il color biscotto. Un’altra idea per dare solo un tocco di colore è quella di scegliere un mobile o un elettrodomestico in cremisi, che stacchi rispetto a una cucina in colori soft. Se scegli un unico elemento in un colore vivace (ad esempio, il frigorifero) risalterà su un fondo di colori chiari, e anche se non ristrutturi tutta la cucina, le darai subito un nuovo carattere.

In bagno, invece, puoi dare un tocco rustico e chic con piastrelle bianche e cremisi, anche per l’interno della doccia. Se il bagno è piccolo e domina il bianco, un tocco cremisi lo renderà più allegro senza esagerare. Per rendere l’atmosfera ancora più accogliente, sono perfetti mobili e mobiletti in legno.

In soggiorno puoi inserire un divano color cremisi, che dà carattere sia agli arredi più classici che a quelli più moderni. Se arricchisci l’ambiente di elementi come frange, specchietti, tappeti persiani, diventerà il protagonista di un soggiorno boho chic.

Se vuoi dipingere solo una parete della zona giorno, falla diventare la scenografia davanti a cui posizionare un elemento importante a contrasto: una serie di foto in bianco e nero, una lampada di design, lo stesso divano, o poltrone di pelle nera.

Usa il cremisi nei tessili, ad esempio per delle tende di una stanza molto luminosa: la luce naturale la riempirà di sfumature calde e suggestive.

Un’idea originale è quella di dipingere di cremisi il fondo di una libreria o di un armadio, per dare profondità e spezzare la monotonia di una parete in tinta unita.

Il cremisi è un colore molto adatto anche alla dei più piccoli. Per la sua capacità di essere vivace e accogliente, puoi mitigarlo con l’azzurro chiaro, il bianco e il grigio in tutte le sue sfumature, sia per le pareti che per i mobili.

Suggerimenti:

Abbinamenti con il rosso cremisi

Il rosso in generale, e il cremisi nello specifico, è un colore che piace ma spaventa, perché si teme l’eccesso o che ci stanchi presto. Il segreto è abbinarlo nel modo giusto, e vedrai che dosandolo correttamente non potrai più farne a meno!

  1. Nuance neutre

    Spezza una tavolozza di colori neutri (bianco, avorio, tortora) con una parete rosso cremisi, un trucco che ti aiuta anche a riproporzionare una stanza lunga e stretta.

  2. Verde

    Gioca con i complementari, in questo caso con i verdi, per creare un contrasto piacevole per gli occhi. Sfrutta anche il verde più naturale che c’è, quello delle piante!

  3. Bianco e legno

    Se la tua casa è arredata in stile scandinavo o prevalentemente con legno e bianco, usa un tocco di cremisi per portare originalità e freschezza a ogni ambiente.

  4. Oro e argento

    Abbinando il colore cremisi all’oro e all’argento avrai subito uno stile lussuoso ed elegante. Sfrutta questo abbinamento anche per enfatizzare un ambiente in stile industriale.

  5. Colori scuri

    Con il nero risulterà molto scenografico, con il grigio darà vivacità a un ambiente neutro. Con il blu e il viola trasmetterà lusso e originalità.

  6. Tonalità naturali

    Crea l’effetto di un tramonto rilassante con i toni del marrone e del legno, e colori naturali come il beige e il biscotto.

Il cremisi non è l’unico rosso che amiamo nell’arredamento, infatti nelle nostre guide abbiamo parlato di vinaccia, corallo, borgogna, amaranto… dai un’occhiata alla sezione “Colori e abbinamenti” e trova il rosso perfetto per te!

banner arredamento