Come arredare una piccola cucina abitabile

Lo spazio che hai a disposizione per la cucina non è molto e non sai come fare per inserire tutto il necessario? Avere una cucina abitabile piccola non deve essere per forza una condanna: oggi ti suggeriamo trucchi e idee per sfruttare al massimo la superficie, oltre che colori e luci che la fanno sembrare più grande. Leggi la nostra guida su come arredare una piccola cucina abitabile.

I colori

Se hai una cucina abitabile piccola, i colori chiari sono imprescindibili. Regalano luminosità, anche in un ambiente dove la luce naturale non è generosa e amplificano visivamente lo spazio. Il primo colore da sfruttare è sicuramente il bianco, dal bianco ottico brillante per ambienti molto angusti, a sfumature più morbide come l’avorio o il panna. Per un effetto amplificato, oltre alle pareti, scegli anche mobili e dipingi gli infissi in sfumature di bianco.

Se non ti piace il bianco, puoi usare una palette di neutri nelle loro sfumature più chiare: grigi, tortora, beige… se invece hai un animo creativo e vuoi comunque aggiungere un tocco di colore vivace, puoi movimentare l’ambiente inserendo un dettaglio colorato con il frigorifero, i disegni delle piastrelle, le sedute, con dei piccoli accessori colorati da disporre sulle mensole, una stampa o un quadro. I colori più gettonati per dare una spinta al mood della cucina sono il giallo, l’arancione e il rosso.

Suggerimenti:

I materiali

La parola d’ordine è quella di alleggerire e ampliare lo spazio. Ecco perché ti consigliamo materiali che diano una sensazione di leggerezza e profondità, come il legno chiaro e il vetro. Per il pavimento, se non vuoi azzardare il parquet perché temi di rovinarlo, opta per un laminato o un gres effetto legno.

Lo stile che hai scelto per la tua cucina ti guiderà nella scelta degli altri materiali da usare per accessori ed elettrodomestici: acciaio e superfici lucide per una cucina abitabile moderna; metalli e tessuti naturali per una cucina classica o shabby; pietra e rame per una cucina rustica, e così via…

I mobili per una piccola cucina abitabile

Le regole di base per arredare una cucina abitabile sono due: scegliere mobili salvaspazio e sfruttare le altezze.

Mobili salvaspazio

La necessità è quella di utilizzare tutto lo spazio a disposizione e per questo ti devi dotare di ogni mobile, accessorio e ripiano di lavoro che sia estraibile o a scomparsa.

Uno su tutti, il tavolo estraibile, che occupa pochissimo spazio perché al bisogno può essere nascosto all’interno del piano cucina. Un altro suggerimento per ottimizzare gli spazi è quella di acquistare sgabelli o sedie impilabili (e pieghevoli) al posto delle sedute classiche, che in una cucina abitabile piccola sono davvero troppo ingombranti.

Sfruttare le altezze

Le altezze sono le tue migliori amiche in una cucina piccola abitabile. Mobili, pensili, mensole, ganci… tutto quello che ti serve per organizzare gli oggetti della cucina deve essere progettato al dettaglio, per poter sfruttare tutta la superficie a disposizione.

Nei ripiani più alti potrai mettere in ordine oggetti e piccoli elettrodomestici che utilizzi di meno, e tenere a portata di mano, in quelli più bassi, quello che usi tutti i giorni.

Suggerimenti:

Gli elettrodomestici

Frigorifero, fornelli e lavello sono gli indispensabili a cui non puoi rinunciare (e, se lo spazio te lo permette, anche una piccola lavastoviglie). Gli elettrodomestici dovranno avere dimensioni contenute e se scegli modelli da incasso risparmierai ancora più spazio. Per i fornelli, dovrai accontentarti di due fuochi, meglio ancora se la piastra è a induzione, con cui non risparmi solo in superficie, ma anche in bolletta, con un occhio all’ambiente. Se non riesci a ricavare il posto per un forno tradizionale, opta per un fornetto a microonde: in commercio ne esistono diversi con le funzioni di uno classico.

Per aumentare ancora di più la superficie di lavoro, prevedi un piano a incasso da utilizzare sul lavello come tagliere o piano d’appoggio.

L’illuminazione

In ogni cucina l’illuminazione è fondamentale e in una cucina abitabile con poca luce naturale è un punto importante da considerare in fase di progettazione. Soprattutto se lo spazio è angusto e buio, dovrai inserire punti luce in ogni angolo a disposizione. Inserisci in modo strategico faretti a incasso per illuminare tutta la stanza: scegli luce calda se la cucina è vintage o classica, e luce fredda se la cucina è moderna e minimale.

Non dimenticare il piano di lavoro, e prevedi faretti o strisce led sotto i pensili, che ti servono a illuminare il lavello, i fornelli e il piano di lavoro. Se riesci ad arredare la tua cucina abitabile con una consolle, una penisola o un tavolo estraibile per fare colazione e pranzare, ricordati di posizionare un punto luce anche lì: un lampadario sospeso di design darà subito carattere a questo ambiente, senza occupare spazio!

Suggerimenti:

Ci siamo divertiti a pensare a come arredare ogni tipo di cucina, combinando stili, colori e arredi furbi anche per gli spazi più piccoli. Divertiti con le nostre guide a tema “Cucina“.

banner arredamento