Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

cornici fai da te

Decorare le pareti della propria casa è un modo per raccontare qualcosa di sé. A volte, per essere meno convenzionali, serve una buona dose di creatività e, perché no, di manualità per realizzare decorazioni fatte in casa e personalizzate. Un esempio sono le cornici fai da te. Ne esistono di ogni forma e dimensione: cornici per foto fai da te oppure cornici fai da te per quadri. Poco importa cosa dovranno contenere, l’elemento fondamentale sarà la fantasia. Per metterla in moto abbiamo preparato per una serie di fantastiche idee che non ti lasceranno indifferente!

1. Cartone, lana e fantasia

L’arte del riciclo creativo è in grado di donare una nuova vita anche all’oggetto più impensabile. Così del vecchio cartone e delle vecchie sciarpe potrebbero trasformarsi nei materiali perfetti per delle sensazionali cornici fai da te. Come fare?

Prima di tutto decidi che cosa dovrà contenere la tua cornice: un quadro, una foto, una pergamena e così via. Dopodiché traccia sul cartone con matita e righello un quadrante della misura desiderata. Fai la stessa operazione disegnandone un altro più piccolo di solo un centimetro.

Utilizzando un cutter e il righello ritaglia la sagoma disegnata sul cartone. Sul quadrante più grande disegna dei bordi spessi circa quattro centimetri verso l’interno. Segui le linee disegnate con il taglierino e otterrai lo scheletro della tua cornice.

Ora prendi la lana delle vecchie sciarpe, che avrai precedentemente sfilacciato. Con i fili ottenuti inizia ad avvolgere i bordi fissando la lana con della punta calda in punti strategici, come ad esempio i bordi. Completa il giro fino a quando la tua cornice sarà completamente avvolta dai fili di lana.

Ricordi il quadrante con le dimensioni ridotte? Benissimo, prendilo e fissalo con la colla calda sul retro della tua cornice ricordandoti di lasciare aperto il lato superiore: da qui infilerai l’immagine perfetta per la tua cornice!

Cornici fai da te

2. Un must del riciclo creativo: il pallet

Se pensi alla parola “riciclo creativo” uno dei primi materiali che ti verrà in mente molto probabilmente sarà il pallet. Con esso si realizzano divani, letti, ma anche cornici fai da te. Come?

Utilizzando le assi che lo compongono. Il legno dei pallet è una sorta di compensato, quindi non è particolarmente resistente e si presta senza troppa fatiche al bricolage. Anche in questo caso come prima cosa dovrai decidere la dimensione della tua cornice. In base ai tuoi desideri ricreerai i quattro bordi di legno.

Come tutte le cornici fai da te in legno, una volta ricreata la forma desiderata, dovrai passare della carta abrasiva per eliminare le pericolose schegge del pallet. A questo punto potrai passare una mano di fondo per rinsaldare il legno e conferire omogeneità alla superficie. Dopo l’asciugatura, potrai ravvivare la cornice con un tocco di colore.

Infine non ti resterà che appore un pannello sul retro della cornice all’interno del quale posizionerai la foto da esporre orgogliosamente sulla tua parete.

Cornici fai da te

3. Un arcobaleno di bottoni

Esistono tante tipologie di cornici fai da te. Alcune come quelle viste finora in cui viene realizzata da zero la struttura, e altre che non sono altro che un restyling di vecchie cornici che non useresti più. Sempre meglio riciclare che sprecare!

Hai ancora quella vecchia scatola di biscotti in latta in cui la nonna raccoglieva tutti i bottoni per i suoi lavoretti da sarta? Se la risposta è sì, avrai anche degli strumenti perfetti per realizzare una nuova cornice.

Con della colla a caldo fissa i bottoni sui bordi: disponi i colori secondo la fantasia che più ti affascina. A lavoro completato la tua parete si ravviverà con un mosaico di bottoni colorati che sicuramente non passerà inosservato.

Cornici fai da te

4. Forbici e decoupage

Il restyling delle cornici passa anche da una delle tecniche decorative più antiche e più apprezzate dagli amanti del fai da te: il decoupage.

Le decorazioni possono essere utilizzate per trasformare una cornice in un elemento in stile provenzale, ricoprendo i bordi con una carta dai colori tenui e con stampe riportanti fiori di lavanda. La carta verrà applicata utilizzando della colla vinilica che disporrai con precisione certosina sui bordi della vecchia cornice per evitare che si formino grumi una volta disposta la carta. In questa versione fai da te potresti anche osare arricchendo i bordi con qualche fiore essicato.

Il decoupage è però in grado di rendere felici anche i più piccoli. Armati di forbici e ritaglia le strisce dei fumetti più amate dai tuoi figli. Ripeti lo stesso procedimento visto qualche riga più in su e anche i tuoi bambini potranno avere i supereroi più amati sempre presenti sulla parete della loro cameretta.

Cornici fai da te

5. Una finestra “a parete”

Un quadro o una foto possono essere una finestra sul mondo dei ricordi, ma chi dice invece che una finestra non possa essere una splendida cornice?

Le finestre che si prestano meglio ad esser trasformate in cornici fai da te sono quelle piccole delle vecchie casette di campagna, spesso caratterizzate da una croce in legno che divideva il vetro in quattro quadranti.

La prima mossa da compiere per donare una nuova vita ad una vecchia finestra in legno e ripulirla dalle imperfezioni levigandola con della carta abrasiva. Come già visto per le cornici in legno fai da te, una bella mano di fondo servirà a dare omogeneità e a stabilizzare la superficie.

Dopo l’asciugatura sarà la volta del colore: utilizza un colore tenue e leggermente opaco per donare quell’effetto consumato tipico dello shabby chic. Dietro ad ogni quadrante in vetro colloca un piccolo pannello che funzionerà da supporto per le tue foto. Appendi la “finestra-cornice” sulla tua parete e affacciati su quel panorama unico fatto di sensazioni e ricordi.

Se hai la passione per il fai-da-te e sei a caccia di nuove idee, dai un’occhiata alla sezione “Fai-da-te“: troverai tanti spunti creativi per metterti alla prova!

banner guide e consigli