poltrona beige

Eleganti e luminose, oltre che semplici da abbinare, le pareti beige sono un classico che riesce sempre a reinventarsi. Grazie alla versatilità di questo intramontabile colore neutro, le pareti beige ti offrono una base perfetta per sperimentare con l’arredamento e gli accessori. Sei alle prese con la scelta della tinta giusta per la tua casa? Lasciati ispirare dai nostri consigli: scopri le caratteristiche di questa nuance, come allestire le diverse stanze partendo dalle pareti beige e infine qualche abbinamento cromatico da provare. 

Pareti beige: caratteristiche e sfumature 

Partiamo dalle basi: da dove viene il termine beige? Si tratta chiaramente di una parola di origine francese, ma forse non tutti sanno che sembra sia stata coniata per descrivere i filati che si ricavavano dalla lana non tinta, ovvero nel suo colore naturale. Quindi, se vuoi esattamente identificare la tonalità delle pareti beige pensa al manto delle pecore: di fatto, è una sorta di grigio luminoso venato di marrone. 

Il beige viene tecnicamente identificato con il codice RAL 1001, ma secondo la classificazione ne esistono anche altri, come il beige verdastro (RAL 1000) e il beige grigiastro (RAL 1019). Tra le sue caratteristiche principali, che tra le altre cose lo rendono ideale per la pittura delle pareti, ricordiamo: 

  • È un colore calmante e infonde grande calore nelle stanze 
  • Si abbina con grande facilità 
  • Va oltre le mode del momento ed è difficile che possa stancarti 
  • Fa sembrare gli ambienti più spaziosi e luminosi 
  • È meno scontato del bianco 

Come si ottiene il color beige? 

Per creare il beige servono due colori: il bianco e il marrone. Il mix perfetto di questi due toni neutri può ovviamente essere personalizzato per renderlo più chiaro o più scuro. Tortora, nocciola chiaro, avana, cappuccino, sabbia e avorio sono tutte variazioni interessanti sul tema per creare un elegante ton sur ton. Non confonderlo però con le sfumature ottenute utilizzando altri colori, come il greige (bianco+marrone+nero) e il miele (bianco+marrone+giallo), oppure con un sottotono rosato. 

Idee per ogni stanza della casa 

Sebbene negli ultimi anni le pareti beige siano state spesso accostate allo stile shabby chic, in realtà possono tranquillamente adattarsi a moltissimi altri stili, dal tradizionale al moderno. Ovviamente le texture e le forme degli arredi faranno la differenza, dettando il mood generale della casa, ma puoi anche seguire i nostri suggerimenti per “vestire” ogni stanza grazie alla straordinaria luminosità di questo colore. 

Soggiorno 

Un soggiorno beige è un grande classico, ma nulla ti vieta di aggiornarlo secondo le ultime tendenze. Dimentica il tradizionale living country con finiture in legno e pavimenti in cotto, ma prova piuttosto un’interpretazione sofisticata dello stile minimal. Parti da pareti beige chiaro, che puoi far risaltare grazie a un soffitto con faretti a scomparsa, e aggiungi una sinfonia di arredi in sfumature più scure di beige. Non potranno mancare un divano componibile di forma squadrata, da valorizzare con un tappeto in corda, e un tavolino basso con piano in marmo chiaro. 

Cucina 

Se quando entri in cucina ti aspetti di trovare un ambiente caldo e accogliente, le pareti beige ti aiuteranno a impostare l’atmosfera. In questo caso puoi scegliere mobili classici in legno con finitura miele, da movimentare con dettagli in rame o bronzo. Il tocco extra? Fissa al soffitto un grande lampadario con sfere in vetro ambrato: semplicemente chic! 

Camera da letto 

C’è un motivo se le pareti beige sono molto popolari nella zona notte: la tonalità neutra è sufficientemente morbida per assecondare il relax, ma allo stesso tempo si presta a infinite palette adatte alla camera da letto. Ad esempio, puoi scegliere di dipingere solo la parete dietro alla testiera e lasciare tutto il resto in bianco. Se invece vuoi aggiungere un elemento sorpresa, mantieni tutte le pareti beige tranne una, da rivestire con una carta da parati floreale. In questo caso, segui l’ispirazione romantica e concediti un letto con rivestimento in morbido velluto di un bel colore smeraldo, che riprenda la fantasia a fiori. 

Bagno 

Per un bagno ispirato alle rilassanti ambientazioni dell’Oriente, oltre alle pareti beige considera il rivestimento con cementine in tono oppure piastrelle in gres con finitura a rilievo effetto pietra. Installa sanitari bianchi dalle linee stondate, da completare con mobili in legno o bambù: questo insieme di toni, linee e superfici ti permetterà di evocare la rasserenante bellezza della natura. 

I migliori abbinamenti 

Come avrai ormai intuito, abbinare le pareti beige è semplicissimo. Oltre al ton sur ton, oggi di grande tendenza, puoi divertirti a creare palette tradizionali o insolite. Ricordati però di seguire la regola dei tre colori per impostare un perfetto equilibrio cromatico. 

Bianco e nero 

Una tinta neutra tira l’altra: alle tue pareti beige puoi accostare l’intramontabile duo black and white. Non pensare che sia troppo monotono, perché questo schema di colori può davvero sorprenderti. Ad esempio, in salotto puoi usare una nuance leggerissima di beige per le pareti e appendere stampe fotografiche in bianco e nero. Completa con un divano moderno nero, da illuminare con cuscini bianchi e beige con motivi grafici. 

Colori pastello 

Come facciamo a non amare i toni pastello? Sono il trend del momento, ma per farli risaltare serve una base giusta, proprio come le pareti beige. Ad esempio, in camera da letto starà benissimo un letto rosa, a cui aggiungere piccoli tocchi dorati; puoi usare il beige solo per la parete dietro la testiera oppure per tutta la stanza. Puoi anche creare una splendida zona lettura nel tuo living, sfruttando un angolo vuoto: definisci l’area usando la pittura beige su una parete, aggiungi una poltroncina in velluto turchese e appendi una stampa originale che riprenda i toni pastello. 

Colori accesi 

Le pareti beige sono l’ideale anche per chi ama osare sempre, soprattutto con l’arredamento della casa. Non c’è sfondo migliore per far spiccare un arredo di design con una forte personalità, come un irresistibile divano rosso. Tra le altre gradazioni con cui puoi sbizzarrirti ci sono il verde, il marrone e, perché no, persino il giallo e l’arancione. 

Vuoi portare una ventata di novità in casa? Dai un’occhiata alla categoria “Pareti colorate” e prendi spunto dalle nostre guide di home interior per trovare la tipologia che fa per te.