Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Cucina in bianco con decoro e sgabello in legno

Pulire la cucina non sarà forse l’incarnazione del divertimento, ma è un’operazione necessaria da affrontare periodicamente. La cucina è uno dei luoghi più vissuti della casa: si taglia, si cuoce, si mangia e, inevitabilmente, si accumulano sporco e residui di cibo. Per evitare di essere sommersi da pile di piatti sporchi e batteri indesiderati, bisogna fare le pulizie regolarmente. Come pulire la cucina in modo efficace? Ecco qualche consiglio per semplificarti la vita e non dimenticare nulla!

La cucina è una di quelle stanze della casa che vanno pulite con maggiore frequenza: quando fai il piano delle pulizie di casa fai in modo da dedicarle il tempo adeguato. L’ideale sarebbe riuscire a pulire quotidianamente almeno le superfici e il piano cottura, che sono le parti più esposte e utilizzate, ma a volte è necessario andare più a fondo. Forno, frigo, credenze, lavastoviglie, microonde: le cose sono davvero tante! Ma non farti prendere dal panico: è solo questione di metodo e organizzazione. Scopri come pulire la cucina in modo facile, veloce e senza stress!

Come pulire la cucina: pianificazione

La prima cosa da fare è un bel piano di pulizie: scrivi quali compiti devono essere portati a termine e con quale frequenza, e ricorda che le attività quotidiane possono essere suddivise tra i membri della famiglia. Quando si collabora diventa tutto più semplice!

Anche se si vive da soli e non si possono delegare compiti a familiari, partner o coinquilini, un piano di pulizia può facilitare le cose. Non è semplice ricordarsi tutto, e scrivere ogni cosa serve anche da stimolo per vincere la pigrizia! Dunque, prendi carta e penna (o apri l’app di time management sul tuo cellulare) e comincia a fare il tuo piano.

Fatto questo, è il momento di procurarsi tutto l’occorrente per pulire: detersivi, detergenti specifici per i vari elettrodomestici e le diverse superfici, spugne, guanti, scope, stracci e quant’altro. Assicurati di avere a portata di mano tutto quello che ti serve, così non dovrai interrompere i lavori sul più bello!

Altre cose utili:

  • un sottofondo musicale adeguato;
  • un estratto di frutta e verdura per avere la carica giusta;
  • una crema per le mani per idratarle al termine delle pulizie.

Come pulire la cucina step by step

Da dove cominciare? Quali sono le cose più importanti? Ecco una lista per procedere con ordine e non dimenticare nulla.

Mobili e credenze

Pulire l’esterno non basta. Periodicamente è necessario lavare anche l’interno dei mobili della cucina. Svuota gli armadietti, sia quelli dei piatti che la dispensa: sarà un’ottima occasione per buttare cibi scaduti e cose che non usi! Ora puoi procedere con la pulizia vera e propria, avendo cura di utilizzare prodotti adatti alle diverse superfici. Se i mobili sono in legno usa detergenti per il legno, per il marmo puoi usare un mix di sapone di marsiglia, alcol, acqua tiepida e bicarbonato, mentre per l’acciaio puoi provare con acqua e bicarbonato.

Pulire la cappa della cucina

Un altro elemento da non trascurare è la cappa. Prima di tutto lava l’esterno con un detersivo comune o con acqua e aceto, poi bisogna passare alla pulizia dei filtri. Il procedimento varia da modello a modello: in certi casi possono essere lavati in caa, mentre in altri è necessario sostituirli. Prima di avventurarti nella pulizia dei filtri della cappa controlla sempre le istruzioni del produttore.

Pulire gli elettrodomestici

Cosa sarebbe la nostra vita senza gli elettrodomestici in cucina? Senza dubbio sarebbe più complicata. Ecco perché dobbiamo prendercene cura in modo che abbiano una vita lunga e felice.

Il forno è uno degli elettrodomestici più sporchi in assoluto (anche perché, ammettiamolo, è uno di quelli che puliamo meno spesso). Per questo gli abbiamo dedicato un articolo specifico: Come pulire il forno in modo efficace, dove troverai consigli pratici e rimedi infallibili.

Al secondo posto troviamo il frigo: croce e delizia di ogni cucina. In linea di massima è consigliabile pulire a fondo il frigorifero una volta al mese, il che significa svuotarlo e lavare ogni ripiano con cura. L’operazione diventa molto più facile se si tiene in ordine l’elettrodomestico evitando di accumulare al suo interno ogni genere di alimento. In questo articolo trovi qualche suggerimento utile: Come organizzare il frigo

Passiamo ora al piano cottura, la parte della cucina che usiamo più spesso. Qui le cose dovrebbero essere più semplici perché, di norma, si puliscono ogni volta che si cucina. Per andare più a fondo pulisci anche gli spargifiamma con una miscela di acqua calda e aceto.

Infine, per chi ce l’ha, la lavastoviglie, che, anche se tendiamo a trascurarla, va pulita con frequenza. In questo articolo trovi tutte le indicazioni per farlo nel modo giusto: Come pulire la lavastoviglie: consigli e rimedi naturali

Come pulire la cucina: organizzare la dispensa

Nella dispensa si conservano alimenti come spaghetti, riso, farina, lattine e barattoli usa e getta, ma anche tè e caffè. Per evitare il caos nell’armadietto e ordinare i numerosi pacchetti aperti in maniera facile, si consiglia l’uso di contenitori appositi. I migliori sono quelli di vetro, che presentano due vantaggi: da un lato, il vetro è sostenibile e rispettoso all’ambiente, dall’altro si ha una visione diretta del cibo che contiene e non è necessario aprire la scatola quando si cerca qualcosa.

Meglio organizzare la dispensa in cucina in modo strategico, ovvero per categoria. Tutto ciò di cui hai bisogno regolarmente dovrebbe essere a portata di mano. Gli alimenti utilizzati solo occasionalmente, invece, possono essere collocati più indietro o in alto. Il posizionamento dipende quindi solo dalle tue abitudini alimentari personali.

Scegliendo contenitori uniformi e coordinati, non solo riuscirai a tenere tutto in ordine, ma otterrai anche un bellissimo effetto visivo!

Pulire e organizzare i cassetti

I cassetti sono una parte importante di ogni cucina, ma per evitare il caos bisogna tenerli in ordine. Ecco una breve guida per organizzare lo spazio nei cassetti.

  1. Inizia da zero e svuota tutti i cassetti.
  2. Pulisci i cassetti con un panno umido, quindi asciuga le superfici. Una leggera soluzione di acqua e sapone aiuta a rimuovere lo sporco.
  3. Ordina il contenuto dei cassetti per categoria. Conserva i piatti e gli alimenti in cassetti separati.
  4. Per creare un ordine duraturo, pensa a quanto spesso usi un certo oggetto. Le cose che usi regolarmente devono essere accessibili facilmente, meglio tenerle nella parte anteriore del cassetto. Il resto può essere riposto più indietro.
  5. Se utilizzi dei contenitori, consigliamo di etichettare i coperchi. In questo modo avrai una buona visione d’insieme e avrai sempre a portata di mano quello che serve. Molto pratici sono i coperchi trasparenti, che permettono di vedere il contenuto dei barattoli.

Come pulire la cucina: la regola d’oro

C’è una regola che vale sia per il guardaroba sia per la cucina: elimina tutto ciò che non è stato utilizzato per 365 giorni. Cogli questa opportunità per osservare da vicino ogni armadietto, cassetto e scaffale della tua cucina e chiediti: mi serve davvero?

Se la risposta è “no”, saluta per sempre l’oggetto e fai spazio! Le cose di cui si ha raramente bisogno perché associate a certe occasioni particolari possono ovviamente rimanere. La teglia per l’agnello di Pasqua, le candele per una torta di compleanno o la fonduta di formaggio per Natale, per esempio, sono usate raramente, ma quella volta all’anno servono.

Per altre cose, invece, chiediti se le utilizzi davvero nella vita di tutti i giorni. Se la risposta è negativa, è il momento di fare spazio ad altro!

5 consigli per evitare il disordine in cucina

Per concludere questa breve guida su come pulire la cucina, ecco qualche consiglio pratico per tenere tutto in ordine.

  1. Il piano di lavoro

    Tostapane, mixer, bollitori: è un’abitudine appoggiare di tutto sul piano di lavoro. È ora di fare spazio! Meno cose ci sono, meno si deve pulire e più motivazione si ha per mantenere puliti le varie superfici.

  2. Gli armadietti

    Utilizza lo spazio nella credenza per riporre cose che altrimenti rimarrebbero in bella vista sulle superfici. Una volta che tutte le cose sono ben “nascoste” nella credenza, ci si sente molto più rilassati e si ha più spazio per cucinare.

  3. Il frigorifero

    Pulisci la parte anteriore del frigorifero e la vostra cucina sarà più pulita in pochissimo tempo. Tra l’altro, è anche il momento di dire addio a note e vecchi magneti!

  4. Una cosa al giorno

    Ordinare a piccoli passi, ma con frequenza: sistemando una o due cose al giorno e la tua cucina sembra più ordinata. E in questo modo eviterai lunghe sessioni di pulizia.

  5. Ogni cosa al suo posto

    Cerca sempre di mettere via le cose dopo averle usate. Non lasciare la tazza vuota sul tavolo o nel lavandino, mettila in lavastoviglie. Una superficie è troppo carica? Allora c’è da mettere via qualcosa!

banner guide e consigli