Come mettere le tende in camera da letto

In pizzo o in lino, candide o scure, effetto onda o con drappeggi elaborati: le tende sono tra i primi elementi ad arricchire l’arredo della camera e fra i più importanti in assoluto. A guidarti nella scelta può essere il fattore praticità o il desiderio di valorizzare giochi di forme e dettagli ricercati. Come mettere le tende in camera da letto per rinnovare o allestire da zero la zona notte? Ti mostriamo 5 idee classiche oppure originali.

Idea 1: tende su binario per una camera moderna 

Studiare la disposizione ottimale delle tende e la scelta del tessuto è molto importante: la qualità del riposo e il livello di privacy dipendono direttamente dalla pesantezza e dal colore; la modalità di fissaggio e di utilizzo, del resto, può semplificare (o, al contrario, complicare) i gesti quotidiani. Come mettere le tende in camera da letto per sposare estetica e comfort? Un’opzione valida – ma non necessariamente economica – è optare per le tende a binario, dall’aspetto essenziale e moderno. A seconda dei casi, possono essere a libera installazione, direttamente fissate al soffitto o alla parete, o nascoste nel controsoffitto. Il vantaggio consiste anche nella possibilità di installare più binari per gestire l’ombreggiatura secondo necessità.   

Idea 2: bastoni per tende particolari 

Il supporto a bastone è senza dubbio tra le modalità di fissaggio più pratiche, soprattutto se vivi in una casa in affitto. Se non ti accontenti delle soluzioni standard puoi osare allestimenti più insoliti. Un remo da barca colorato, ad esempio, può degnamente sostituire il classico supporto in Iegno o in metallo. Se la stanza è in stile rustico puoi usare anche un ramo sagomato e trattato. Come mettere le tende in camera da letto? Se hai dimestichezza col fai da te, puoi ricorrere a una livella a bolla per allineare il supporto alla finestra. Ricordati di distanziare il bastone di almeno 15 centimetri sui lati e di 5 centimetri circa dal bordo superiore dell’infisso.   

Idea 3: drappeggi per una camera da letto classica 

I drappeggi decorativi sono la soluzione più scenografica in assoluto e l’ideale per una stanza dall’aspetto romantico e ricercato. Come mettere le tende in camera da letto per creare un arrangiamento sofisticato? Le opzioni tra cui scegliere sono tante. La più classica sono le tende a embrasse, fissate lateralmente con cordoni, fasce in tessuto o altri accessori. Per un surplus di eleganza puoi orientarti sulle tende con mantovana o lambrequin che richiamano atmosfere neoclassiche e lussuose. In questo caso, il fissaggio del tessuto alla parete è nascosto da un dettaglio in tessuto drappeggiato.  

Un’altra opzione interessante sono le tende a jabot, caratterizzate da una disposizione più o meno asimmetrica, con un lato più corto. Basterà aggiungere un lampadario in vetro, un pouf con impuntura capitonné o una poltroncina chic per avere l’impressione di trascorrere la notte in un boutique hotel.

Idea 4: composizioni con intrecci e incroci 

Sovrapponendo e intrecciando il tessuto è possible creare effetti movimentati e ricchi di classe. Una soluzione estetica accattivante, ad esempio, sono le tende swag, una sorta di variazione sul tema lambrequin caratterizzata da una serie di arricciature affiancate o sovrapposte in corrispondenza del supporto. Se preferisci un look più semplice e pulito puoi orientarti sui laccetti intrecciati in alternativa alla classica tenda con fiocchetto. 

Come mettere le tende in camera da letto per movimentare le tende a tutta altezza (e non solo)? Puoi ricorrere a qualche semplice trucchetto. Con l’aiuto dei magneti per tende (semplici o con cordina) ti bastano pochi secondi per variare la disposizione delle tende e per creare drappeggi veloci. Oltre a realizzare l’effetto embrasse, puoi provare a raccogliere le tende al centro, dal basso verso l’alto, realizzando delle piccole arricciature: un’idea utile anche per sollevare da terra le tende molto lunghe. Se vuoi creare un ornamento fisso con drappeggi laterali, puoi ricorrere a un supporto doppio con telo “mobile” (in funzione coprente) a cui sovrapporre un tessuto con colore e consistenza diversa. Disporre di più teli, inoltre, ti consentirà di realizzare incroci scenografici nella sezione superiore del tendaggio.

Idea 5: fermatende originali 

Abbiamo citato i magneti: utili per arrangiare il tessuto in modo veloce, le calamite per tende sono un elemento molto decorativo, oltre a essere molto pratici e un’ottima alternativa agli accessori tradizionali come i cordoncini con nappina. Se hai optato per le tende con passanti, puoi aggiungere qualche piccolo dettaglio per creare un look sfizioso: ad esempio dei bottoni in legno. Se ti piace l’effetto naturale (o l’arredo in stile marinaro), puoi avvolgere delle strisce di corda all’interno degli occhielli: un’idea intelligente anche per “allungare” le tende troppo corte (riadattate, magari, in occasione di un trasloco). Per fissare un drappeggio, oltre a fascette e magneti puoi ricorrere ad accessori più creativi, come un bracciale con perle e pietre colorate. 

Scegliere le tende giuste è fondamentale per arredare la zona notte e per dormire bene. Leggi le nostre guide e scopri tante altre idee per decorare la camera da letto