Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

arredamento balcone

Quando arriva la bella stagione si cerca di sfruttare al massimo il tempo all’aria aperta… anche tra le mura domestiche! Chi non vorrebbe un bel giardino dove passare qualche ora di relax dopo una frenetica giornata, oppure in cui accogliere degli amici per una piacevole grigliata? Chi invece non ha questa fortuna, potrà ingegnarsi per sfruttare il balcone. Ma come fare? Scegliendo ovviamente l’arredamento per il balcone più adeguato. Nelle prossime righe troverai tanti consigli utili per trasformare il balcone nella tua nuova oasi en plein air.

Piccolo ma strabiliante: un piccolo balcone verde

Nessun balcone è troppo piccolo, troppo ombreggiato o troppo soleggiato. Non c’è lo spazio per i mobili da giardino sul tuo balcone? Ti sbagli! Tutto ciò che non si adatta può essere fatto su misura.

Allora da dove partire per l’arredamento di un balcone? Aria aperta è sinonimo di verde, quindi partiamo dalle piante. Le piante da balcone sono l’ideale per creare la giusta atmosfera.

Prima di piantarle nei vasi, dovrai assicurarti che siano adatte all’esterno. Non tutte le piante si sentono a loro agio all’aperto, al sole o all’ombra. Bisogna distinguere quali piante sono adatte per un balcone soleggiato e quali per uno ombreggiato.

Le piante da balcone che amano il sole sono, ad esempio, i gerani, l’olivo, l’oleandro e la guava. Assicurati di innaffiarle sufficientemente. Invece, le erbe come l’aglio selvatico, la fucsia o il crescione amano i luoghi ombreggianti.

Ma come sistemarle? Secondo lo spazio a disposizione. Mettiamo caso che tu abbia un terrazzo. La sua ampiezza ti permetterà di coltivare le piante in grandi vasi poggiati a terra. Un suggerimento: non far mancare nella tua “collezione botanica” la palma da vaso. Contribuirà a dare un tocco esotico all’arredamento del tuo balcone.

Quando invece lo spazio esterno è più risicato potresti invece usare delle fioriere da fissare sulla ringhiera del balcone. Piante come i gerani inebrieranno l’aria intorno a te. Esiste ancora un’altra versione definibile salva spazio per eccellenza: costituire un giardino verticale sfruttando le pareti del tuo balcone.

In questo caso sfrutterai nuovamente delle fioriere da fissare al muro oppure utilizzerai una struttura composta da tasche in feltro dove coltivare le tue piccole piantine. Un altro modo per decorare di verde le pareti è poi certamente dato dalle piante rampicanti. L’edera ha un fascino irresistibile, ma attenzione a tener sempre sott’occhio la sua crescita affinché non diventi troppo invasiva.

Mobili e materiali per arredare un balcone

Prima di lasciare correre la fantasia sulle soluzioni di arredamento per un balcone, partiamo dai materiali. Probabilmente lo scettro come miglior materiale per esterni lo ottiene il rattan: è un materiale esteticamente molto simile al vimini, ma essendo composto da fibre plastiche in realtà risulta molto resistente alle intemperie.

Potrai sfruttare il rattan per le sedie e i tavolini. Tuttavia anche l’occhio vuole la sua parte e quindi sarà necessario qualche piccolo accessorio. Ad esempio una bella tovaglia o un plaid a quadrettoni da porre sul tavolo per evocare uno stile picnic, oppure cuscinoni bianchi o dai colori tenui per rimandare con la fantasia a paesaggi tropicali.

Oltre al rattan però esistono soluzioni alternative per arredare un balcone. Se credi particolarmente nel riciclo creativo potresti creare sul tuo balcone un piccolo divano ricavato dai pallet. Anche in questo caso la presenza dei cuscinoni li renderà così invitanti che sarà impossibile non passare qualche ora di relax comodamente adagiati.

E se lo spazio fosse risicato? Beh non c’è da temere! In questo caso dovrai fare di necessità virtù. Al posto dei vari mobili sfrutterai semplicemente i cuscinoni da porre a terra magari su un tappeto di un tessuto leggero ideale per la bella stagione.

Si sa che passare tanto tempo sul balcone significa anche esporsi al sole che “picchierà” senza pietà nelle ore più calde. Un ombrellone elegante non solo sottolineerà l’aspetto esotico, ma proteggerà sia te che le piante del tuo balcone. L’ombrellone non avrà bisogno di molto spazio: potrà essere facilmente collocato in un angolo e ti farà immediatamente sentire come se fossi sulla spiaggia.

L’illuminazione per creare un’atmosfera magica

Che cosa c’è di meglio che passare la serata facendo quattro chiacchiere sul balcone con gli amici sorseggiando un bel bicchiere di vino? Per rendere il tutto più agevole sarà fondamentale tenere a mente nella riflessione su come arredare un balcone anche l’illuminazione.

Una delle soluzioni migliori è quella delle catene o luci solari. Sono sostanzialmente quelle di Natale, ma non colorate. Le potrai far girare attorno la ringhiera e posizionare sulle pareti. Dalla loro luce si formerà un’atmosfera raccolta ideale per le conversazioni al chiaro di luna.

Dall’illuminazione elettrica passiamo ora a quella relativa alle candele. Poggiate sul tavolo o posizionate a terra negli angoli del balcone doneranno all’ambiente un tocco d’intimità. Un’alternativa alle candele dal sapore più orientale è rappresentata dalle lanterne. Qualunque siano i tuoi gusti, con queste piccole grandi accortezze il tuo arredamento balcone non passerà inosservato.

banner arredamento