Pareti colorate

I colori e la loro intensità cromatica sono la base di ogni progetto di ristrutturazione o di costruzione della casa, e sono un elemento da considerare già in fase di progettazione. Non è però una scelta facile, e una parete completamente dipinta del tuo colore preferito potrebbe fare un effetto molto diverso da quello sperato. Qui entriamo in gioco noi, aiutandoti a prendere confidenza con l’argomento, nella nostra guida alle pareti colorate.

Pareti colorate: perché no!

Quando si deve decidere come dipingere casa, spesso si opta per il bianco, la scelta più sicura. Se però ti attrae la possibilità di passare al colore, sicuramente puoi godere di uno strumento che non solo rende la tua casa unica e uguale a nessun’altra, ma è anche utile per riequilibrare spazi irregolari o per sottolinearne alcuni dettagli, usandolo quasi come elemento d’arredo, e come aiuto nella divisione ottica di un open space. Puoi anche battezzare solo una parete o, in alternativa, colorarne alcune sezioni, come un pilastro o una trave, per far risaltare gli elementi strutturali o, viceversa, puoi lasciare travi e pilastri in bianco e colorare solo la parete.

Scegliere un colore per le pareti di casa non è solo una scelta decorativa, ma può influire molto sulle tue emozioni. Esiste infatti una vera e propria scienza, la cromoterapia, che associa alle diverse tonalità sensazioni e stimoli che agiscono sulla psiche umana.

In generale, è semplice scegliere un colore per le pareti di casa nel caso in cui tu non abbia problemi di spazio e illuminazione. I colori chiari e neutri diventano la scelta più sicura se hai un ambiente piccolo o poco luminoso, che rischia di sembrare ancora più ridotto se scegli un colore troppo scuro e freddo. Se invece vuoi osare con abbinamenti e colori insoliti, esistono alcune regole per dipingere le pareti di una tonalità che ti piaccia senza fare errori, e scegliendo gli abbinamenti più adatti.

Come scegliere i colori delle pareti?

La scelta del colore deve passare prima di tutto per le caratteristiche della stanza, come i metri quadri disponibili, l’esposizione al sole e l’illuminazione, ma anche lo stile di arredamento e le caratteristiche dei colori stessi. Ecco 4 regole da tenere a mente quando si decide di optare per pareti colorate.

  1. Non tutti i colori sono uguali

    I colori caldi e freddi cambiano la percezione della stanza. Quelli caldi (gialli, rossi, arancioni) creano un senso di accoglienza ed energia, e sono adatti a stanze che devono essere illuminate; i colori freddi (verdi, viola, blu) sono intimi e creativi, e adatti ad ambienti già molto luminosi. In più, la luce modifica il colore: quando ne scegli uno in negozio, acquistalo sempre di almeno di due gradazioni più chiare di quella che ti piace. Porta a casa prima qualche campione e fai delle prove su una piccola porzione di muro. Anche le finiture fanno la differenza: quelle opache mascherano le imperfezioni e uniformano le irregolarità della parete, ma fanno sembrare i colori più scuri. Finiture lucide riflettono la luce e fanno apparire più luminosi i colori, ma sottolineano i difetti.

  2. Considera lo stile di arredamento

    Ci sono colori che si abbinano meglio ad alcuni stili, rendono gli ambienti più uniformi ed evitano l’effetto pugno in un occhio che potrebbero dare arredi che stonano con il colore della parete. Ad esempio, lo stile shabby si sposa bene con pareti rosa cipria, quello country con pareti beige, quello moderno con il grigio… fino ad arrivare alle pareti rosse dello stile eclettico. Ma il colore che scegli per le pareti può essere influenzato anche dal contesto in cui si trova la tua abitazione: in un casolare di campagna puoi scegliere colori naturali come il verde, ma anche il giallo o l’arancione. Al mare, via libera a tutte le tonalità di azzurro e blu.

  3. Attenzione alle dimensioni

    La regola generale è che stanze piccole e poco luminose richiedono colori più chiari, neutri e luminosi. Se, invece, hai a disposizione una stanza grande e che gode già di una buona illuminazione, puoi sbizzarrirti con tonalità più scure. Anche l’altezza e la profondità della stanza fanno la differenza: soffitti bassi chiedono colori chiari, per ingannare l’occhio e farli sembrare più alti. I colori chiari servono anche a dare profondità a una stanza non molto lunga.

  4. Esposizione e luminosità

    Quando una stanza ha un’esposizione a sud, sarà più luminosa e godrà di un maggior apporto della naturale luce del sole. In questo caso la scelta dei colori delle pareti sarà più facile: si potrà optare per qualsiasi tonalità, anche la più accesa o la più scura. In particolare, il verde e l’azzurro verranno esaltati dalla luce calda dei raggi solari. I colori chiari o i colori pastello intensificheranno la naturale luminosità della stanza. Un ambiente esposto a nord apparirà piuttosto buio durante tutta la giornata. Perciò, l’obiettivo è quello di illuminare il più possibile: qui la scelta punterà verso colori chiari, come il bianco, o colori caldi come il giallo o un rosso aranciato.

Colora le pareti con la carta da parati:

Idee per ogni stanza della casa

Ogni stanza ha le sue esigenze: le pareti della camera da letto e dello studio richiedono colori rilassanti e che aiutino nella concentrazione, cucina e zona giorno colori caldi e brillanti per stimolare nuove idee e buon umore. Ma queste non sono regole universali: ecco qualche idea.

Soggiorno

Stai cercando i colori per le pareti del soggiorno, ma non sai deciderti? Se vuoi divertirti con i colori caldi, puoi provare con un’audace parete rossa, ma solo se abbinata ad arredi minimali e dai colori neutri. Il giallo renderà i tuoi momenti in famiglia e con gli ospiti più frizzanti e decisamente allegri. Se non vuoi dipingere tutta la stanza, crea un effetto boiserie dipingendo solo una fascia giallo limone che corra lungo tutta la parete della zona giorno.

Se invece vuoi creare un angolo di relax e meditazione, puoi usare i colori freddi. Optando per pareti blu puoi creare un’atmosfera equilibrata e armoniosa, dall’azzurro polvere al blu balena, dall’indaco al blu elettrico, fino all’elegantissimo color petrolio, un mix di verde e blu. In questo caso, potresti dipingere un’unica parete di un blu intenso, scegliendo il color sabbia per le altre.

Camera da letto

La camera da letto è l’oasi di pace dove ci rilassiamo dopo una giornata di lavoro stressante. Per questo dovresti scegliere per questo ambiente una gamma di colori che stimoli il riposo. Le sfumature di azzurro e di blu nella zona notte conciliano il sonno e rilassano il corpo, mentre pareti color lilla e pareti rosa antico creano un’atmosfera romantica. In alternativa, puoi creare un effetto neutro e delicato optando per pareti grigie in diverse sfumature.

Oltre ai classici colori rilassanti per le pareti della camera da letto, il verde è una buona alternativa. È il colore naturale per eccellenza e offre molte sfaccettature: dal verde abete e muschio al color salvia, dal rinfrescante verde mela al rilassante verde bosco, fino al delicato verde menta. Scegliendo invece colori neutri caldi per le pareti, puoi portare in casa la vicinanza con la natura e la tranquillità delle montagne grazie a pareti marroni o crema, particolarmente belle se completate da elementi decorativi dorati.

Cucina e sala da pranzo

La cucina e la sala da pranzo non sono solo i luoghi in cui preparare da mangiare, ma anche di incontro, di chiacchiere, di relax. Sono ambienti versatili, e la scelta del colore delle pareti della cucina deve essere soprattutto pratica, perché spruzzi e macchie di grasso sono inevitabili quando ci si mette ai fornelli. Qui si possono usare tinte molto chiare, per enfatizzare la luminosità, l’ordine e la pulizia. Ma se il contesto è moderno, puoi dipingere una parete di nero e abbinarla a piastrelle bianche, e gli arredi dovranno essere molto sobri e neutri.

Se vuoi stimolare la creatività, buttati sui colori caldi! Il giallo, ad esempio, ha un effetto rinforzante e stimolante, non solo per inventare piatti gustosi, ma anche per farsi venire appetito. Lascia entrare il sole e goditi un’atmosfera piacevole grazie a pareti giallo limone, giallo zafferano, ocra o giallo dorato.

Un mood più bucolico? Il bianco e verde e una parete floreale sono la scelta migliore per questo ambiente di casa. Ricordati di arricchire la cucina con piante in vaso per enfatizzare l’effetto naturale. Un modo nuovo per rivestire la parete dietro i fornelli? Buttati su una parete effetto marmo, economica ma di grande effetto!

Bagno

Circondati di tonalità turchesi e goditi la delicata sensazione dell’acqua sulla pelle. L’azzurro e il blu sono colori che regalano una vera sensazione di vacanza. A seconda del tono, una parete dipinta in azzurro o blu conferisce al bagno un’atmosfera completamente diversa. Per esempio, l’azzurro polvere delicato in combinazione con mobili in legno chiaro e decorazioni bianche ricorda lo stile mediterraneo. Decorazioni per pareti in metallo sono l’ideale per completare un look moderno e cosmopolita. Accessori marittimi come conchiglie, sabbia, pietre e materiali naturali come cesti in vimini e legno completano un look fresco e moderno.

E cosa ne pensi, invece, di un’eccentrica parete color oro, magari dipinta con effetto sabbiato per ricordare l’effetto del vento sulla spiaggia e il luccichio del sole sulla battigia?

Cameretta

La cromoterapia è la tua alleata anche nella stanza dei più piccoli. In questo ambiente i bambini non si limitano a dormire, ma hanno tutto il loro mondo. Dal gioco allo studio, dalla lettura ai pomeriggi con gli amici. Ecco perché qui puoi scegliere sia colori molti delicati che colori più divertenti, ma senza esagerare con le tinte squillanti, che potrebbero agitarli. Ottime allora per la cameretta pareti verdi o pareti azzurre, oppure ti consigliamo di scegliere colori come il grigio, il rosa, il glicine o il lilla, ma puoi sbizzarrirti anche con i mix di colori.

Se vuoi stimolare la creatività e l’energia durante il gioco, puoi dipingere una parete in arancione o verde, magari decorandola con disegni geometrici, sfumature, animali. Meglio evitare colori che li possono agitare, innervosire o rattristare, come il rosso o il nero. Se fai questa scelta più strong, le altre pareti dovranno rimanere in colori molto neutri e luminosi.

Studio

Se lavori da casa o hai una stanza dedicata allo studio e alla lettura, la scelta più azzeccata è quella di optare per colori freddi e tonalità neutre. Come abbiamo visto, i colori della gamma dei verdi, dei blu e dei viola hanno la capacità di stimolare la concentrazione. Ma nulla di vieta di fare anche scelte più estrose, affiancando colori freddi o neutri a tonalità calde o accese, creando armonia ed equilibrio.

Ad esempio puoi scegliere di combinare pareti giallo ocra e turchesi, oppure tortora e fucsia, o ancora arancione e antracite, verde lime e grigio… Valuta sempre prima le dimensioni e la luminosità del tuo angolo studio e poi scegli l’intensità del colore per la pittura murale. Se vuoi prima fare una prova, parti solo da una parete colorata e abbinaci un arredo a contrasto.

Oggi hai avuto una prima infarinatura sui colori migliori per dipingere le pareti di casa, ma se vuoi continuare ad approfondire l’argomenti, abbiamo scritto tantissime altre guide nella sezione “Colori e abbinamenti”.