Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Cucina in bianco con decoro e sgabello in legno

Chi crede che la pulizia della cucina sia l’incarnazione del divertimento? Probabilmente qualcuno c’è tra di noi. Tuttavia, bisogna affrontarla se non si vuole che la pila di piatti arrivi fino al soffitto. Perché siamo onesti: c’è sempre movimento in cucina – si taglia, si cuoce, si tosta e alcuni utensili da cucina sono in uso a colazione, pranzo e cena. Affinché gli ospiti spontanei siano i benvenuti in qualsiasi momento e si sentano a proprio agio nella tua casa, è necessario mantenere l’ordine in cucina in modo permanente. Come si può raggiungere questo obiettivo? Ecco qualche semplice consiglio!

Piano di pulizia della cucina

Fatti un piano di pulizia della cucina, su cui scriverai esattamente quali compiti devono essere portati a termine e con quale frequenza. Le attività quotidiane possono essere suddivise tra i membri della famiglia. Anche le cose che vengono pulite regolarmente, ma non tutti i giorni – come cassetti e armadi – devono essere annotate su questo piano. In tal modo si tiene traccia di quando è stata fatta l’ultima pulizia completa.

Anche se si vive da soli e non si possono delegare compiti a familiari, partner o coinquilini, un piano di pulizia può rendere più facile mantenere in ordine la cucina e ricordare di ripulire il frigorifero o organizzare la dispensa. Imposta date fisse nel tuo calendario. In questo modo è più facile integrare la pulizia nella vita di tutti i giorni e si può superare rapidamente la propria pigrizia.

Dopo aver pianificato la pulizia della vostra cucina, sarà più facile mantenere l’ordine!

Fare ordine con i contenitori

Troverai una dispensa in ogni cucina. Qui vengono conservati alimenti come spaghetti, riso, farina, lattine e barattoli usa e getta, ma anche tè e caffè. Per evitare il caos nell’armadietto e ordinare i numerosi pacchetti aperti in maniera facile, si consiglia l’uso di contenitori. I migliori sono quelli di vetro, che presentano due vantaggi: da un lato, il vetro è sostenibile e rispettoso all’ambiente, dall’altro si ha una visione diretta del cibo che contiene e non è necessario aprire la scatola quando si cerca qualcosa.

Meglio organizzare la dispensa in cucina nel modo più strategico: per categoria. Tutto ciò di cui hai bisogno regolarmente dovrebbe essere a portata di mano. Gli alimenti utilizzati solo occasionalmente, invece, possono essere collocati più indietro o in alto. Il posizionamento dipende quindi solo dalle tue abitudini alimentari personali.

Cerca di mantenere uniformi tutti i contenitori. Questo crea ordine nei tuoi armadietti in cucina ed è anche bello da vedere!

I contenitori facilitano l’organizzazione di armadietti e cassetti della cucina e sono anche una garanzia d’igiene. Clicca sulla nostra selezione di WestwingNow e trova il modello adatto ai tuoi desideri!

Organizzazione dei cassetti – come funziona

I cassetti sono una parte importante di ogni cucina, in quanto forniscono una panoramica pratica dell’intero contenuto di un vano armadio – a condizione di non aver trascurato questa parte al momento dell’ordine e di aver intasato i cassetti con ogni sorta di cose. Affinché i cassetti della cucina diventino un gradito aiuto nell’organizzazione, ti forniamo una breve guida.

Organizzare passo dopo passo i cassetti in cucina

  1. Inizia da zero e svuota tutti i cassetti. In questo modo si ha una buona visione generale del contenuto e si possono pulire meglio gli armadietti della cucina.
  2. Pulisci i cassetti con un panno umido, quindi asciuga le superfici. Una leggera soluzione di acqua e sapone aiuta a rimuovere lo sporco.
  3. Ordina il contenuto dei cassetti per categoria. Conserva i piatti e gli alimenti in cassetti separati.
  4. Per creare un ordine duraturo, pensa a quanto spesso usi un certo oggetto. Le cose che usi regolarmente devono essere accessibili facilmente, meglio tenerle nella parte anteriore del cassetto. Il resto può essere riposto più indietro.
  5. Se si lavora con i contenitori, si consiglia di etichettare i coperchi. In questo modo si ha una buona visione d’insieme e si ha sempre a portata di mano quello che ci serve. Molto pratici sono i coperchi trasparenti, che forniscono una visione del contenuto.

La regola dell’anno – tenere la cucina sempre in ordine

Ciò che è una regola per un guardaroba può funzionare anche in cucina. La regola dell’anno ci consiglia di eliminare tutto ciò che non è stato utilizzato per 356 giorni. Cogli questo consiglio come un’opportunità per osservare da vicino ogni armadietto, cassetto e scaffale della tua cucina e chiediti: mi serve davvero?

Se la risposta è “no”, saluta per sempre l’oggetto e fai spazio! Le cose di cui si ha raramente bisogno perché associate a certe occasioni possono ovviamente rimanere. La teglia per l’agnello di Pasqua, le candele per una torta di compleanno o la fonduta di formaggio per Natale, per esempio, sono usate raramente, ma almeno una volta ogni anno.

Tuttavia, utensili da cucina come spremiagrumi, cialde o tostapane devono essere utilizzati rigorosamente. Utilizzi davvero queste cose nella vita di tutti i giorni o tolgono solo dello spazio? Allora liberiamocene! Noterai rapidamente i benefici della pulizia della cucina se la pulirai secondo la regola dell’anno.

9 consigli su come evitare il disordine in cucina

  1. Il piano di lavoro

    Tostapane, mixer, bollitori – è un’abitudine appoggiare di tutto sul piano di lavoro. È ora di fare spazio! Meno cose ci sono, meno si deve pulire e più motivazione si ha per mantenere puliti le varie superfici.

  2. Gli armadietti

    Utilizza lo spazio nella tua credenza per riporre cose che altrimenti rimangono sulle superfici, ovvero davanzali e simili. Una volta che tutte le cose sono ben “nascoste” nella credenza, ci si sente molto più rilassati e si ha più spazio per cucinare.

  3. Nessun disordine

    Ammettiamolo. Le cose accatastate non sono mai belle da vedere. Invece di riempire i cassetti di pentole e cucchiai disordinati o impilarli sul piano di lavoro, appendili al muro con apparecchi in ottone fresco o trasforma le casse eleganti per il vino in scatole portaoggetti.

  4. Bellissimi ripiani

    Se hai troppe cose per la tua credenza, è il momento di avere più spazio pratico. Graziosi ripiani in legno a parete e pratici piedistalli mobili non solo fanno spazio, ma sono anche di un aspetto davvero elegante.

  5. Dentro uno, fuori l’altro!

    Vuoi liberarti del disordine in cucina e creare più spazio? Separati dalle cose vecchie. Sii coerente e sbarazzati di un pezzo vecchio quando ne compri uno nuovo.

  6. Per tutti i casi

    Viene a trovarti qualcuno e la tua cucina è in disordine? Il nostro consiglio per fare in fretta: una cassetta di emergenza. Qui è possibile riporre temporaneamente le cose in giro e quindi, almeno superficialmente, assicurare l’ordine. Non dimenticare di ripulire tutto più tardi!

  7. Il frigorifero

    Pulisci la parte anteriore del frigorifero e la vostra cucina sarà più pulita in pochissimo tempo. Tra l’altro, è anche il momento di dire addio a note e vecchi magneti!

  8. Step by step

    Ordinare a piccoli passi, ma sempre più spesso. Una o due cose al giorno e la tua cucina sembra più ordinata. In questo modo eviterai lunghe sessioni di pulizia.

  9. Ogni cosa al suo posto

    Cerca sempre di mettere via le cose. Non lasciare la tazza vuota sul tavolo o nel lavandino, mettila in lavastoviglie. Una superficie è troppo carica? Allora c’è da mettere via qualcosa! Con i nostri utili consigli e trucchi puoi facilmente riportare l’ordine nella tua cucina! Quindi vai avanti e sbarazzati delle cianfrusaglie inutili! Divertiti a pulire e smistare. Vedrai quanto velocemente cambierà l’atmosfera della tua cucina!