Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Carta da parati soggiorno

La carta da parati è una decorazione del passato, che ti fa venire in mente una casa polverosa e piena di oggetti da buttare? Ti diamo una notizia: non è più così! Oggi esistono carte da parati di tantissime fogge e colori, adatte anche a una casa moderna e di design. Il nostro spazio preferito dove utilizzarla? La zona giorno! Se anche tu vuoi dare personalità con la carta da parati, segui i nostri consigli su come scegliere quella giusta per il tuo soggiorno.

Come scegliere la carta da parati giusta?

Non pensare che la carta da parati crei l’effetto casa della nonna (anche se noi siamo comunque fan del Grandmillennial Style) perché è perfetta anche in un salotto moderno. Basta scegliere materiali, colori e fantasie giuste che si abbinino allo stile che vuoi dare all’ambiente.

Prima di decidere tonalità e decorazioni, ci sono alcune considerazioni preliminari che devi fare. Prima di tutto, devi conoscere le differenze nei materiali e nella posa, che possono incidere sul costo e sulla resa finale.

Tipi principali da carta da parati

La carta da parati può essere a foglio singolo o a due strati (uno di supporto e uno più superficiale con le decorazioni). A foglio singolo significa che per la posa è previsto l’uso di un pennello a colla. In commercio esistono anche carte da parati adesive, ancora più facili da posare.

Applicazione carta da parati nel soggiorno

I materiali più utilizzati per le carte da parati moderne sono due:

  1. il vinile, un materiale plastico, resistente e lavabile. Può avere finitura liscia, goffrata o tridimensionale;
  2. il tessuto-non-tessuto, sintetico oppure di fibra naturale, come il lino o il cotone. È un materiale resistente e impermeabile ed è più facile da montare e smontare.

Un discorso a parte va fatto per le carte da parati classiche, in cellulosa: è il materiale più ecologico dei tre perché è un derivato del legno, è più resistente e durevole, ma oggi è più difficile da trovare. Inoltre, non si adatta bene ad ambienti umidi, perciò è sconsigliata se, ad esempio, hai un soggiorno in open space con angolo cottura e rischia di rovinarsi con i vapori della cucina.

La carta da parati in cellulosa è anche la più complessa da montare, perché dev’essere incollata su una base in carta e non direttamente sulla parete, come quelle in tessuto-non-tessuto o in vinile.

Le finiture della carta da parati

Se vuoi decorare il soggiorno con la carta da parati, oggi hai davvero l’imbarazzo della scelta. In commercio ne esistono con tantissimi motivi, colori e materiali diversi. Quelle più moderne hanno finiture in tessuto di cotone, ma anche juta, lino, seta… e sono quasi sempre lavabili.

Se poi vuoi decorare in modo ancora più importante, trovi anche carte da parati con disegni in rilievo oppure con delle particolari consistenze al tatto (come la carta da parati vellutata o cerata).

5 idee per utilizzare la carta da parati in soggiorno

Ora che ti abbiamo spiegato le differenze principali tra le diverse tipologie di carta da parati, non resta che scegliere quella più adatta al tuo soggiorno. I nostri esperti ti danno i loro suggerimenti per ravvivare un soggiorno moderno e dare nuova personalità alla zona giorno.

1. Colori tenui

Divano e poltrona davanti ad una parete con carta da parati a chiazze in blu-grigio

Non hai voglia di osare troppo, nel tuo soggiorno hai già un arredamento vistoso e vivace, ma ti attira l’idea di decorarlo con la carta da parati? Allora resta sui toni neutri, come il cipria, il sabbia, l’azzurro, il giallo tenue, e scegli una carta da parati dai disegni molto leggeri e delicati, che daranno al tuo soggiorno un’aria romantica ed elegante. Perfetta in un ambiente classico, ma anche vintage.

Suggerimenti:

2. Geometrie

Per regalare profondità e movimento a un soggiorno moderno, minimale e dalle dimensioni contenute, gioca con le geometrie. Righe o disegni che vanno in verticale servono ad ampliarne l’altezza, mentre disegni o righe in orizzontale ingannano l’occhio e fanno sembrare il tuo soggiorno più ampio.

3. Flora e fauna

Una foresta tropicale popolata da tucani e fenicotteri? Il mare con i suoi pesci colorati? La savana con grandi felini e imponenti elefanti? Scegli una carta da parati giocosa ed elegante a tema naturale. Se non sei amante dell’arredo etnico e coloniale, e non vuoi esagerare, limitati a ricoprire con la carta da parati una sola parete del soggiorno (magari quella dietro il divano) e abbinala ad arredi minimal.

Lasciati ispirare da queste carte da parati:

4. Arte

La carta da parati che simula un affresco è allo stesso tempo elegante e rilassante. Il consiglio è quello, però, di usarla solo se hai un soggiorno abbastanza grande e luminoso, per non incupire l’ambiente. È una tipologia di carta da parati che sta bene allo stesso tempo in un soggiorno classico e in uno barocco.

5. Carta da parati materica e tridimensionale

Ci sono carte da parati a stampa foto che riproducono immagini di mattoni, marmo, pietra, piastrelle, legno, e ti sono molto utili se vuoi rinnovare velocemente il tuo soggiorno, ma non hai un grande budget per la ristrutturazione. Se vuoi un effetto “wow” ci sono anche carte da parati che riproducono effetti tridimensionali, ad esempio di paesaggi, ma con queste devi fare attenzione perché c’è il rischio che ti stufino presto.

Stai rinnovando lo stile della tua casa? Nella sezione “Arredamento” puoi trovare tantissimi spunti creativi per tutte le esigenze: ambienti grandi, piccoli, open space, con angolo cottura, moderni o vintage. Non ti resta che sfogliarle e trovare quella che fa al caso tuo!

banner arredamento