Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Poltroncina vintage in velluto blu vicino a tavolino da caffè

Dopo anni di minimalismo sfrenato, nell’arredamento è tornato di moda il gusto di un’eleganza del passato. Per la propria casa si cerca calore, raccoglimento, morbidezza, che di sicuro un arredo vintage può comunicare. Tra i pezzi che più caratterizzano un ambiente in stile vintage ci sono sicuramente le sedute, e in particolare le poltroncine. Sono elementi che spiccano nell’insieme dell’arredamento: a volte basta solo aggiungerne una per far sembrare tutto l’ambiente immediatamente rinnovato.

Grandi designer hanno creato dei pezzi che ormai sono diventati iconici, riproposti anche nelle collezioni moderne come omaggio all’eleganza del passato, recuperando tessuti e colori dalla moda, in un continuo scambio di creatività.

Se stai pensando di inserire una poltroncina vintage nel tuo soggiorno o studio, facciamo intanto un passo indietro, e vediamo prima di capire cosa significa arredare in stile vintage.

Arredare in stile vintage: cosa significa

Vintage deriva dal francese vendange (annata, vendemmia) e definisce i vini prodotti nelle annate migliori. Per estensione, si è iniziato a parlare di vintage anche per la moda, l’arredamento, le macchine d’epoca. È uno stile che comprende molte influenze diverse, che cambiano con il gusto e con il decennio da cui vogliamo recuperare l’ispirazione.

Può diventare un gusto davvero personale, perché è fatto soprattutto di pezzi unici, spesso scovati nei mercatini dell’antiquariato o nei negozi specializzati: puoi giocare nella scelta di colori, texture e materiali per creare un stile vintage prêt-à-porter.

Il vintage può essere influenzato da altri stili, che, uniti, creano delle versioni diverse a partire dalla stessa base, per esempio lo stile vintage e industriale, oppure il vintage shabby chic.

Vintage o rétro?

Se ti chiedi quale sia la differenza tra i due termini, o se credi che siamo sinonimi, dissipiamo noi il dubbio: un arredo rétro è un pezzo che imita un modello vintage; il vintage, invece, è l’originale. Ad esempio, una poltroncina in stile anni 50 è retro, una poltroncina degli anni 50 è vintage.

Come scegliere una poltroncina in stile vintage

È importante, quando scegli di arredare in stile vintage, evitare di riempire la casa di oggetti che tra loro non c’entrano nulla (come elementi di epoche troppo diverse tra loro), o che, al contrario, sono talmente coordinati tra loro che rischiano di far sembrare la tua casa uno showroom.

Mixare è la soluzione: non aver paura di osare mettendo insieme il vintage e il contemporaneo: il contrasto valorizza l’ambiente. Prendi un’epoca di riferimento, ad esempio gli anni ‘70, e affianca qualche pezzo, come appunto una poltrona d’epoca, a un arredo contemporaneo.

Se vuoi inserire una poltrona vintage nel tuo salotto per spezzare la contemporaneità degli arredi moderni, la soluzione ideale è una poltrona vintage in tessuto di un colore pastello (un rosa antico, un verde mare, un grigio-azzurro).

Inserisci la poltroncina in un ambiente che la incornici e valorizzi: dalle respiro e non riempire la stanza (se metti insieme troppi elementi, il rischio di dare l’idea di un mercatino dell’antiquariato è dietro l’angolo).

Se devi arredare un ambiente molto ampio, puoi anche scegliere più poltrone dagli stili diversi e armonizzati tra loro; se, invece, l’ambiente è piccolo, crea un punto in cui collocarne una che sia ben visibile. Puoi metterla, ad esempio, in un angolo della stanza per creare una zona per la lettura. Sistema accanto alla poltrona un tavolino, per creare uno spazio ben organizzato e fruibile.

La poltrona vintage deve spiccare su uno sfondo omogeneo, in cui puoi giocare con carte da parati, piastrelle, altri arredi e oggetti a tema, che posizionerai sulle mensole o le librerie.

zona giorno moderna con poltroncine vintage rosa

Il segreto è mixare gli stili

Se l’ambiente di casa è in stile classico, puoi scegliere una poltrona vintage shabby chic. Questa soluzione è perfetta se vivi in una casa in cui sono stati recuperati i materiali antichi originali, un pavimento in cotto o in legno, mattoni a vista. Utilizza una seduta in legno antico con imbottitura in tessuto o fibre vegetali, che donerà all’ambiente un gusto d’altri tempi.

Se, invece, l’ambiente è arredato in stile scandinavo, scegli per la poltrona un color pastello sui toni dell’azzurro, che si abbina con il parquet color miele tipico dello stile scandinavo. Scegli una poltrona vintage in un tessuto come il cotone o il lino, oppure, un sintetico chiaro e pulito.

Se invece ami lo stile industrial, e vuoi abbinarlo a una poltrona vintage, puoi scegliere come materiale la pelle, tipica dello stile industriale. Può essere un’ecopelle nera o marrone, meglio se invecchiata con segni di usura dovuti al tempo.

Se anche tu, come noi, sei un amante del vintage, assicurati di non perdere le nostre offerte esclusive. Come? Registrati gratuitamente su Westwing e il gioco è fatto!