Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Presepe fai da te con cielo stellato

Che cosa hanno in comune il Natale e la filosofia zen? Forse nulla, oppure molto di più! In effetti la cultura giapponese esalta particolarmente alcuni lavori manuali, come appunto ricreare un giardino zen, in quanto formidabili strumenti per ritrovare l’equilibrio e la calma. Anche realizzare un presepe fai da te sortirà il medesimo effetto: migliora la concentrazione, allena la coordinazione, e soprattutto è in grado di sgombrare la mente e rilassare le tensioni della routine quotidiana.

E poi si sa, la classica composizione con Giuseppe, Maria ed il bambino Gesù, non può assolutamente mancare tra le decorazioni natalizie. Fa parte della nostra tradizione e inoltre, in linea con la magica atmosfera dell’Avvento, la costruzione di un presepe fai da te diventa anche un momento in cui riunire la famiglia, soprattutto i più piccoli affascinandoli con queste piccoli costruzioni senza tempo. Ma come realizzare un presepe fai da te? Nelle prossime righe lasciati ispirare dalle idee e dai consigli degli esperti Westwing.

Presepe fatto da bambini

Presepe fai-da-te: mood e ambientazione

Il bello del realizzare un presepe fai da te è che potrai dare libero sfogo alla tua fantasia. Non ci sono indicazioni precise: detto tra noi, il presepe esprimerà al meglio la tua concezione del Natale. Ecco, potresti proprio partire da questa domanda per progettare la tua composizione: che cosa significa per te Natale?

Esistono gli amanti della versione minimal, in cui l’unico elemento che risalterà sarà la capanna con la mangiatoia dove riporrai il bambino Gesù il 25 mattina. C’è chi invece nel rispetto della tradizione ricrea l’ambientazione tipica del racconto cristiano privilegiando uno scenario il più realistico possibile. Così lo spazio si arricchirà di tantissimi personaggi, magari proprio delle statuine del presepe fai da te: Giuseppe, Maria, i pastori, l’asinello, il bue fino ad arrivare ai Re Magi, da aggiungere rigorosamente il giorno dell’Epifania.

Oltre alle statuine, altro aspetto fondamentale da considerare sarà l’ambientazione. Anche qui le opzioni a disposizione saranno svariate. Se volessi riprodurre il paesaggio geografico attenendoti pedissequamente al racconto biblico non potrai far altro che ambientare il tuo presepe fai da te in una zona desertica come poteva essere la Palestina all’epoca. Quindi non potrà assolutamente mancare la sabbia e indubbiamente qualche palma posizionata qua e là.

Se invece per te il Natale è sinonimo di neve e di quant’altro possa rappresentare il clima rigido di dicembre, potrai scegliere un’ambientazione tipicamente nordica. Quindi spazio ai pini, alla capanna rigorosamente in legno, e perché no, anche ad uno sfondo con colline dalle cime innevate.

Come già anticipato qualche riga più su, la minuziosità dei dettagli del tuo presepe dipenderà dalla tua visione del Natale. Tuttavia gli appassionati dei presepi ricchi di particolari non si lasceranno sfuggire l’occasione di ricreare anche l’intero borgo, fatto di piccole case su più livelli da realizzare con i materiali più impensati: dal cartone, passando per la plastilina fino al polistirolo.

Idee per un presepe fai-da-te

Nella realizzazione di un presepe fai da te ci sono alcuni elementi che lo renderanno unico e personale, i quali non potranno essere assolutamente trascurati. Proviamo a dare un’occhiata ai principali!

Sfondo

Lo sfondo è un elemento imprescindibile all’interno di un qualunque presepe. Di solito dietro alla capanna con il bambin Gesù si estende sempre un altopiano montuoso. Per ricreare delle montagne non c’è modo migliore che modellare materiali semplici come la carta pesta. Una volta realizzata la forma non dovrai far altro che ridipingerla secondo l’ambientazione che vorrai creare.

Non c’è poi presepe senza cielo stellato. Ma come riprodurlo? Anche in questo caso le soluzioni percorribili saranno diverse. Una di queste sarà il presepe da colorare: dipingi lo sfondo dando vita alla scenografia perfetta. Se invece il disegno non fa per te, potrai acquistare direttamente della carta decorativa con la trama di un cielo notturno puntinato dalle stelle luminose.

Superficie

Per l’area su cui poggerai gli elementi del tuo presepe fai da te potrai sbizzarrirti con tutta una serie di materiali partendo proprio dal classico muschio verde per dare l’impressione di una bella rigogliosa distesa. A questo potrai aggiungere della ghiaia oppure delle pietroline per simulare piccoli sentieri spersi tra il borgo e la campagna. Se sei un amante del realismo potrai riprodurre anche il pavé utilizzando dei pezzi di resina.

Se invece vorrai ricreare un’ambientazione esotica la sabbia farà decisamente al caso tuo.

Sorpresa

Una delle parole d’ordine per un presepe fai da te è decisamente sorprendere: in fondo è un po’ il desiderio di ognuno di noi stupire i propri ospiti con le decorazioni natalizie. Ma come fare? Uno degli effetti migliori sui presepi è rappresentato certamente dalle fontane e dalle cascate d’acqua. Sembrano difficili da realizzare, ma invece basterà semplicemente usare un motorino per il riciclo dell’acqua collegato ad una presa di corrente.

Altro effetto scenico è dato dai giochi di luce. Ad esempio potrai abbellire la tua composizione proiettando delle diapositive con un proiettore sul fondale scuro: stelle che si illuminano ad intensità diversa oppure una stella cometa pronta a solcare il cielo.

Presepe fai-da-te eco-friendly

Un presepe fai da te può anche essere sinonimo di riciclo creativo. Anche l’oggetto più impensabile può trasformarsi in una statuina!

Hai presente le classiche bottigliette dello yogurt in plastica? Possono trasformarsi nel corpo di una statuina che potrai rivestire con della carta colorata che modellerai per donare un vestito alla tua nascente figurina. Poi con il tappo di plastica della bottiglia creerai il collo e incollandoci sopra una pallina darai forma alla testa. Infine del filo di lana si sostituirà ai capelli: in poche mosse avrai ottenute delle “ecologiche” e semplici statuine fai da te.

All’insegna del riciclo costruirai anche delle casette per il tuo presepe fai da te. Potrai realizzarle con tappi di sughero che diventeranno piccoli mattoni per le abitazioni che disporrai intorno alla capanna con Giuseppe e Maria. Al posto del sughero un’altra variante è rappresentata dal polistirolo. Prendi un pezzo della dimensione che desideri, un cutter e della colla a caldo.

Con il cutter scava lungo la profondità del polistirolo per dare vita alle abitazioni del borgo. Poi componi le forme desiderate incollando i vari pezzi con la colla. Se sei invece un amante dei gelati conserva sempre gli stecchi in legno: sono utilissimi per sostituirsi alle travi della capanna della Natività!

Cerchi altre ispirazioni per rendere speciale il tuo Natale? Guarda gli altri articoli a tema decorazioni natalizie!

banner decorazioni