Iscriviti per scoprire tutti i brand a -70%

Mano di donna che programma la lavatrice

Tutti amiamo un bucato morbido e profumato, ma se capita che abbia un cattivo odore anche subito dopo averlo lavato, allora è tempo di pulire la lavatrice. Questa è un’operazione fondamentale per mantenerla sempre in efficienza, ed è necessario effettuarla periodicamente e in modo corretto. Qui trovi indicazioni e consigli per pulire la lavatrice in modo efficace senza sforzo.

Per pulire la lavatrice in modo efficace non hai bisogno di detergenti speciali o attrezzi particolari, ma puoi pulire la lavatrice con prodotti che usi tutti i giorni in casa e in cucina. Ricorda, però: non basta pulire la lavatrice solo esternamente. Al termine di ogni lavaggio, acqua, residui di sporco e calcare si depositano dove non puoi vederli. Nel cestello, nei tubi, nei filtri, ma anche nella guarnizione dello sportello. Ecco quindi qualche consiglio su come pulire la lavatrice in modo naturale, semplice ed efficace.

Pulizia di fondo: come eliminare il calcare?

Il calcare è uno dei peggiori nemici della tua lavatrice. Quando si accumula, impedisce un corretto deflusso dell’acqua e ne ostacola il riscaldamento. Vediamo come pulire la lavatrice in modo naturale usando l’acido citrico che, oltre a rimuovere il calcare, rilascia una gradevole profumazione.

  1. Metti otto cucchiai di acido citrico nel cestello.
  2. Imposta la lavatrice sul programma che lava alla temperatura più alta e a pieno carico.
  3. Avvia il programma.
  4. Alla fine del ciclo di lavaggio, eseguine un altro con la sola acqua calda per eliminare ogni eventuale residuo di calcare e di acido citrico.

Come pulire la lavatrice in modo naturale

L’acido citrico è un decalcificante molto potente, soprattutto in combinazione a un programma di lavaggio ad alta temperatura, in grado di eliminare tutti i batteri. Ma ci sono anche altri prodotti con cui puoi pulire la lavatrice in modo naturale e nel rispetto dell’ambiente.

Bicarbonato di sodio: è un detergente naturale che rimuove efficacemente i cattivi odori. Usane 1/2 cucchiai disciolti in acqua calda direttamente nel cestello o nel cassetto del detersivo, ed esegui un lavaggio a vuoto, ad alta temperatura.

Aceto: è un’altra alternativa naturale all’acido citrico o al bicarbonato di sodio. Usa 3/4 tazze di aceto di vino bianco, direttamente nel cestello o nel cassetto del detersivo ed esegui un lavaggio a vuoto, ad alta temperatura. Puoi anche combinare 3/4 tazze di aceto con un cucchiaio di bicarbonato di sodio disciolto in acqua. L’aceto, soprattutto in combinazione con il bicarbonato di sodio, è un ottimo decalcificante ma è più aggressivo dell’acido citrico nei confronti della tua lavatrice. Quindi, preferisci l’acido citrico per i cicli di pulizia profonda e l’aceto per la pulizia di oblò, guarnizioni, cestello e per l’esterno della lavatrice.

Oblò, guarnizioni e cassetto del detersivo

Per pulire lo sportello, usa un panno morbido o una spugnetta non abrasiva. Puoi usare gli stessi strumenti anche per pulire la guarnizione dello sportello a oblò, ma una piccola spazzola o uno spazzolino da denti ti permettono di raggiungere le parti più difficili. Per la pulizia del cassetto del detersivo puoi usare una spugnetta leggermente abrasiva, come quelle per lavare i piatti.

Pulizia del cestello

Puoi pulire il cestello della lavatrice con un panno morbido o una spugnetta leggermente abrasiva, ma i risultati migliori li ottieni quando esegui la pulizia profonda per decalcificare la lavatrice. Non chiudere mai completamente lo sportello dopo aver tolto il bucato, ma lascialo aperto, anche solo parzialmente, per favorire il ricambio d’aria e permettere che il cestello si asciughi completamente. Eviterai così che si formino muffe o cattivi odori dovuti al ristagno dell’acqua.

Ogni quanto dovrei pulire la lavatrice?

Dovresti pulire l’esterno, l’oblò e la guarnizione ogni settimana. Il cassetto del detersivo andrebbe pulito dopo ogni lavaggio. Esegui una pulizia più profonda con un ciclo di lavaggio a vuoto, ad alta temperatura, una volta al mese. Quando maneggi prodotti per la pulizia, in particolare l’acido citrico, ricordati sempre di indossare dei guanti di gomma e di prestare particolare attenzione.

I passaggi essenziali per pulire la lavatrice in poco tempo

  1. Pulizia esterna

    Inizia a pulire la lavatrice esternamente facendo attenzione a rimuovere tutta la polvere. Poi passa la lavatrice con un panno umido o una spugnetta non abrasiva.

  2. Oblò, guarnizioni e vaschetta

    Passa alla pulizia della vaschetta del detersivo, dell’oblò e della guarnizione. Presta attenzione soprattutto allo sporco che si nasconde tra le pieghe della guarnizione, che è una delle cause principali del cattivo odore.

  3. Pulizia profonda

    Per questo puoi usare l’acido citrico, il bicarbonato di sodio, l’aceto o una combinazione dei due. Se usi l’acido citrico mettilo direttamente nel cestello ed esegui due lavaggi per eliminare ogni residuo. Puoi usare gli altri rimedi direttamente nel cestello o nel cassetto del detersivo. Disciogli il bicarbonato di sodio in acqua calda prima di usarlo.

Pulire la lavatrice regolarmente è semplice, ti permette di farla durare più a lungo, e di avere biancheria sempre profumata. Su WestwingNow, trovi tantissimi accessori adatti al tuo bucato!